Guerra aerea

Guerra aerea. Il primo concetto per l'uso delle truppe aviotrasportate americane avvenne durante la prima guerra mondiale nel 1918, quando il generale Billy Mitchell propose un lancio di massa di paracadutisti contro le trincee tedesche sul fronte occidentale. L'anno successivo, il generale John J. Pershing approvò il piano di Mitchell, ma l'armistizio del novembre 1918 rese superfluo l'attacco aereo. L'isolazionismo e i piccoli budget tra le due guerre mondiali hanno impedito lo sviluppo di una forza aviotrasportata, ma l'esercito degli Stati Uniti ha tenuto d'occhio gli sviluppi nell'Unione Sovietica e in Germania dove unità di paracadutisti e alianti hanno partecipato a grandi esercitazioni di addestramento. Il drammatico e riuscito assalto nel maggio 1940 a Fort Eben Emael in Belgio da parte di paracadutisti e alianti tedeschi, seguito da un assalto di massa aviotrasportato tedesco contro Creta nel 1941, convinse i pianificatori militari che l'America aveva bisogno di una capacità aerea per la guerra imminente.

Il 16 agosto 1940, un plotone di prova di paracadutisti statunitensi fece il loro primo salto a Fort Benning, in Georgia, e nell'aprile 1942, quattro mesi dopo l'entrata degli Stati Uniti nella seconda guerra mondiale, una scuola di paracadutisti era in piena attività. Nell'agosto 1942, l'esercito formò le sue prime due divisioni aviotrasportate, l'82a e la 101a. La loro missione era l'avvolgimento verticale: atterrare dietro le linee nemiche per interrompere il comando, il controllo e le comunicazioni e per impedire la capacità del nemico di combattere. Fin dall'inizio, i paracadutisti statunitensi hanno mostrato caratteristiche che rimangono centrali per lo spirito combattivo aereo. Erano tutti volontari, fisicamente e mentalmente resistenti, pieni di spirito di corpo e capaci di agire da soli in caso di crisi.

L'esercito degli Stati Uniti formò sei divisioni aviotrasportate di reggimenti di paracadutisti e alianti durante la seconda guerra mondiale, e le più famose imprese di queste unità d'élite sotto comandanti come Maxwell D. Taylor, James M. Gavin e Matthew B. Ridgway avvennero in Europa. La prima azione di combattimento ebbe luogo nel novembre 1942, durante la campagna del Nord Africa, seguita da un più ampio assalto aereo durante l'invasione della Sicilia nel luglio 1943. Le prime operazioni aviotrasportate avevano problemi significativi; ma nel settembre 1943, i paracadutisti dimostrarono il loro valore quando l'82 ° Airborne fece un salto di emergenza sulla testa di ponte a Salerno, in Italia, e contribuì a prevenire una potenziale debacle alleata. L'82a e la 101a divisione aviotrasportata furono tra le migliori della guerra e combatterono valorosamente nel giugno 1944 come avanguardia aerea dello sbarco in Normandia. Nonostante alcune unità siano state sganciate nel posto sbagliato, hanno catturato ponti chiave e incroci stradali e hanno impedito la capacità dell'esercito tedesco di reagire all'assalto anfibio. In agosto, una divisione provvisoria di truppe aviotrasportate e alianti sostenne l'operazione Dragoon, l'invasione della Francia meridionale. L'82a e la 101a aviotrasportata saltarono di nuovo quel settembre e combatterono a Eindhoven e Nijmegen in Olanda come parte della fallita operazione britannica Market-Garden del feldmaresciallo Bernard Law Montgomery per conquistare il ponte di Arnhem sul Reno. Durante la Battaglia delle Ardenne, l'82a aviotrasportato aiutò a difendere la spalla settentrionale del saliente tedesco vicino a St. Vith. Nel frattempo, la 101esima si precipitò a Bastogne in camion e combatté un'accanita difesa del villaggio, negando ai tedeschi il controllo di un importante nodo stradale anche se circondati. Nel marzo 1945, la 17a divisione aviotrasportata partecipò all'operazione Varsity, l'assalto aereo che supportava l'attraversamento britannico del fiume Reno nel nord della Germania. L'undicesima divisione aviotrasportata combatté in diverse campagne nel Pacifico e si distinse nel 11 durante la liberazione delle Filippine.

La Guerra Fredda ha visto una drammatica trasformazione nelle forze aviotrasportate. Significative riduzioni delle unità aviotrasportate si sono verificate dopo la seconda guerra mondiale. Durante la guerra di Corea, il 187 ° Airborne Regimental Combat Team fece due salti nel tentativo di bloccare le forze nordcoreane in ritirata a Sukchon nell'ottobre 1950 ea Musan-ni nel marzo 1951. La guerra di Corea vide un maggiore uso di elicotteri e in 1952 l'esercito formò i suoi primi battaglioni di elicotteri per l'avvolgimento verticale e presto eliminò tutte le unità di alianti.

La natura non convenzionale della guerra del Vietnam precludeva le normali operazioni aviotrasportate e portò a una guerra aereo-mobile in cui gli elicotteri trasportavano i soldati sul campo di battaglia. La prima divisione mobile aerea dell'esercito, la 1a divisione di cavalleria, schierata in Vietnam nell'agosto 1965, combatté la prima grande battaglia mobile aerea della Ia Drang Valley nel novembre 1965. Successivamente, la 101a divisione aviotrasportata si convertì da paracadute ad elicotteri e le missioni "cerca e distruggi" di dispositivi mobili aerei arrivarono a dominare le operazioni statunitensi. La 173a brigata aviotrasportata condusse l'unico grande lancio di paracadute della guerra del Vietnam vicino alla città di Tay Ninh nel febbraio 1967.

Nell'era successiva alla guerra del Vietnam, le forze aviotrasportate e aeree mobili rimangono vitali per l'esercito americano. L'82a divisione aviotrasportata e la 101a divisione aviotrasportata (assalto aereo) sono state dispiegate in Arabia Saudita nel 1990 e hanno visto l'azione durante la guerra del Golfo Persico. Nel 1994, l'82 ° Airborne era in rotta dalla Carolina del Nord verso un lancio di paracadute per aiutare a rovesciare la giunta militare ad Haiti, ma fu richiamato in volo a causa di negoziati politici di successo. Oggi, l'82a divisione aviotrasportata e la 101a divisione aviotrasportata (assalto aereo) mantengono il loro status d'élite, mantengono un alto livello di preparazione e possiedono la mobilità strategica per rispondere rapidamente alle crisi in tutto il mondo.
[Vedi anche Army Combat Branches: Aviation.]

Bibliografia

Marshall SLA, Night Drop, 1962.
John R. Galvin, Air Assault, 1969.
James M. Gavin, A Berlino, 1978.
Gerard M. Devlin, Paracadutista !, 1979.
Clay Blair, Paracadutisti di Ridgway, 1985.
William B. Breuer, Geronimo !, 1989.

Michael D. Doubler