Griggs, Sutton Elbert

1872
2 Gennaio 1933

Il romanziere e predicatore Sutton Elbert Griggs è nato a Chatfield, in Texas, è cresciuto a Dallas e ha frequentato il Bishop College di Marshall, in Texas. Seguendo il percorso di suo padre, il Rev.Allen R. Griggs, studiò per il ministero battista presso il Richmond Theological Seminary (poi parte della Virginia Union University) e fu ordinato nel 1893. Il primo pastorato di Griggs fu a Berkley, Virginia, e ha continuato a servire per più di trent'anni come ministro battista a Nashville e Memphis, nel Tennessee. Oltre alla sua carriera di pastore, si è presto affermato come autore di romanzi, trattati politici e opuscoli religiosi. Nel periodo successivo a Reconstruction, segnato da una feroce rinascita di segregazione, privazione del diritto di voto e violenza antiblack nel Sud, Griggs, insieme a scrittori afroamericani come Charles W. Chesnutt, Paul Laurence Dunbar, WEB Du Bois e Frances Ellen Watkins Harper - ha risposto con rappresentazioni positive dei neri americani e richieste di diritti civili.

Griggs ha scritto più di trenta libri, la maggior parte dei quali ha pubblicato lui stesso e promosso vigorosamente durante i tour di predicazione nel Sud, come descrive in La storia delle mie lotte (1914). I suoi cinque romanzi sono tecnicamente insignificanti, indeboliti da dialoghi arroganti, caratterizzazioni piatte e trame sentimentali e melodrammatiche. Anche come polemiche imperfette, tuttavia, si distinguono per la loro indagine senza precedenti su temi politicamente carichi della vita afroamericana nel sud, come il nazionalismo nero, l'incrocio di razze, la violenza razziale e il suffragio. Soprattutto un moralista religioso, Griggs era critico nei confronti dei progetti assimilazionisti, chiedendo invece l'uguaglianza sociale e l'autosufficienza dei neri, ma era ugualmente impaziente di militanza radicale nella ricerca dei diritti civili.

La sua narrativa è spesso incentrata su tali preoccupazioni etiche. In Governo al potere (1899), opera più nota di Griggs e uno dei primi romanzi politici afroamericani, l'integrazionista Belton Piedmont sceglie di morire piuttosto che sostenere un complotto militaristico per impossessarsi del Texas e della Louisiana dagli Stati Uniti come rifugio per gli afroamericani. In Adombrato (1901), Astral Herndon, scoraggiato dall '"ombra" del pregiudizio razziale sia negli Stati Uniti che in Africa, sceglie l'esilio come "cittadino dell'oceano". Dorlan Worthell nel Senza restrizioni (1902) conquista la mano della bella Morlene solo proponendo un piano di organizzazione politica afroamericana. La mano ostacolata (1905) è pessimista riguardo alle possibilità di riformare le relazioni razziali meridionali: la famiglia Seabright incontra una tragedia violenta nel tentativo di "passare" nella società bianca per trasformare le opinioni razziste bianche, e la loro unica figlia dalla pelle scura, Tiara, fugge in Liberia con il marito, Ensal, che ha rifiutato di partecipare a una cospirazione "slava" per distruggere gli anglosassoni degli Stati Uniti attraverso la guerra batteriologica. Mentre Baug Peppers tenta in modo inconcludente di lottare per il diritto di voto per i neri del sud davanti alla Corte Suprema di Indicando la via (1908), Letitia Gilbreth, che crede che "sbiancare" la razza attraverso l'assimilazione sia l'unico modo per ottenere l'uguaglianza razziale, diventa pazza quando sua nipote rifiuta il mulatto Peppers e sposa un uomo dalla pelle scura.

Temi simili compaiono anche nei trattati politici di Griggs, in particolare La chiamata della saggezza (1909), un argomento eloquente per i diritti civili nel Sud che commenta il linciaggio, il suffragio e i diritti delle donne di colore, e Guida alla grandezza razziale; o, La scienza dell'efficienza collettiva (1923), con un volume di accompagnamento di versi biblici intitolato Kingdom Builders 'Manual (1924); questi insieme offrono un progetto per l'organizzazione politica della popolazione afroamericana del sud, sottolineando l'istruzione, la disciplina religiosa, l'occupazione e la proprietà della terra. Alla fine della sua vita, Griggs tornò in Texas per assumere la posizione che suo padre aveva ricoperto, il pastorato della Hopewell Baptist Church a Denison. Presto partì per Houston e, al momento della sua morte, stava tentando di fondarvi un istituto religioso e civico nazionale.

Guarda anche Chesnutt, Charles W .; Dunbar, Paul Laurence; Du Bois, WEB; Harper, Frances Ellen Watkins; Letteratura degli Stati Uniti

Bibliografia

Fleming, Robert E. "Sutton E. Griggs: Militant Black Novelist". Phylon 34 (marzo 1973): 73-77.

Gloster, Hugh M. "Sutton E. Griggs: romanziere del New Negro". Phylon 4 (quarto trimestre 1943): 333–345.

brent edwards (1996)