Griggs contro Duke Power Company

GRIGGS V. DUKE POWER COMPANY, 401 US 424 (1971). Prima dell'approvazione del titolo VII del Civil Rights Act del 1964, che proibiva la discriminazione sul lavoro, i datori di lavoro in tutto il Sud e altrove negli Stati Uniti usavano classificazioni razziali per discriminare intenzionalmente gli afroamericani nelle decisioni di assunzione. La decisione della Corte Suprema 8-0 in Griggs stabilito nuove definizioni di discriminazione sul lavoro, influenzando vasti settori della politica pubblica. Il problema era se la nuova legge proibiva alla Duke Power Company di richiedere un'istruzione superiore e il superamento di un test di intelligenza generale standardizzato come condizioni di lavoro quando gli standard non erano significativamente correlati alle prestazioni lavorative. I neri sono stati squalificati secondo gli standard a un tasso sostanzialmente più alto rispetto ai candidati bianchi, e i lavori in questione erano stati precedentemente occupati solo da bianchi come parte di una pratica di discriminazione di lunga data. Il tribunale distrettuale aveva deciso che il programma d'esame dell'azienda non era intenzionalmente discriminatorio.

La Corte Suprema ha annullato la decisione, ritenendo che la legge proibisse non solo la discriminazione palese ma anche pratiche apparentemente "neutre" ma discriminatorie nel funzionamento, come i test di screening, che si traducono in un impatto disparato (sfavorevole) sui neri. Questo precedente "impatto disparato" ha stabilito il diritto di citare in giudizio ai sensi del titolo VII indipendentemente da intenti discriminatori e ha posto l'onere della prova sul datore di lavoro per dimostrare che la condotta era basata su "necessità lavorative". La Corte ha rimandato l'onere della prova all'attore in Price Waterhouse contro Hopkins (1989) e Ward's Cove Packing Co., Inc., contro Atonio (1989), ma il Civil Rights Act del 1991 ha ripristinato il Griggs teoria. Quindi, Griggs ha contribuito a sostenere programmi di azione positiva nel campo dell'occupazione.

Bibliografia

Gray, C. Boyden. "Impatto disparato: storia e conseguenze". Louisiana Law Review 54 (luglio 1994).

Halpern, Stephen C. Sui limiti della legge: l'eredità ironica del titolo VI del Civil Rights Act del 1964. Baltimora: Johns Hopkins University Press, 1995.

Nieman, Donald G. Promesse da mantenere: afroamericani e ordine costituzionale, dal 1776 ad oggi. New York: Oxford University Press, 1991.

TonyFreyer/ar