Graves, Samuel

Graves, samuel. (1713–1787). Ammiraglio britannico. Ha iniziato il suo servizio navale su HMS Exeter nel novembre 1732. Passando per luogotenente il 6 ottobre 1739, assistette al servizio nella Guerra dell'orecchio di Jenkins e nella Guerra di successione austriaca. Nel 1743 era a Cartagena nel Norfolk sotto lo zio Thomas e servì insieme al figlio di quest'ultimo, anche Thomas. Samuel ha attirato l'attenzione per la sua parte nell'assalto alle batterie e in dicembre gli è stato dato il comando dello sloop Bonetta. Fu nominato capitano delle poste l'anno successivo e rimase in servizio attivo fino al 1748. Durante la Guerra dei Sette Anni prese parte alla fallita spedizione del 1757 contro Rochefort e comandò la Duca nella vittoria dell'ammiraglio Hawke a Quiberon Bay il 20 novembre 1759. Rimase sul Duca fino al 1762, quando fu nominato contrammiraglio. La pace, tuttavia, lo mise a metà stipendio, anche se fu elevato a vice ammiraglio nell'ottobre 1770.

Il 28 marzo 1774 fu nominato comandante in capo della squadriglia nordamericana, con l'ordine di far rispettare il Boston Port Act e in particolare il blocco di Boston dichiarato dal suo predecessore. Successivamente gli fu detto di vietare l'importazione di armi e munizioni in tutte le colonie. Con solo diciannove navi, il compito più ampio era impossibile, e anche con nove di queste al largo di Boston, non poteva comandare tutti i canali che portavano al porto. Inoltre, non gli fu ufficialmente permesso di sequestrare navi americane fino al settembre 1775 ed era comprensibilmente riluttante a consentire ai suoi comandanti di sparare a meno che non attaccassero loro stessi. La sua apparente inerzia provocò attacchi al governo in Parlamento e Sandwich, che fece del suo meglio per proteggere Graves, gli ordinò di attaccare le città costiere. Com'era prevedibile, l'incendio di Falmouth, Massachusetts, il 18 ottobre, ha alienato i coloni non impegnati ancora più sicuramente delle bande di stampa britanniche. Eppure Graves era ancora accusato di incompetenza e ozio. Alla fine, anche il re lo voleva licenziato e Sandwich non riuscì a salvarlo. Il 27 gennaio ha consegnato il comando e ha salpato per casa. Poco dopo il suo ingrato compito passò a Lord Richard Howe.

Graves era ormai politicamente inabile al lavoro, almeno in un posto attivo di cui avrebbe avuto bisogno per salvare la sua reputazione. Persino i migliori sforzi di Sandwich potevano procurargli solo il comando di Plymouth, un'offerta che Graves rifiutò con rabbia. Il battibecco segnò il suo destino e non fu mai più impiegato. Nel gennaio 1778 divenne ammiraglio dei Blu e quattro anni dopo fu avanzato ai Bianchi. Sposato due volte, non ebbe figli e morì nel Devon l'8 marzo 1787.

Graves era un ammiraglio perfettamente competente, educato a obbedire agli ordini ed eseguire le istruzioni di combattimento. Data una campagna convenzionale e una flotta nemica da ingaggiare, avrebbe potuto reagire abbastanza bene. Di fronte a una situazione che richiedeva brillantezza, audacia morale e spietatezza, era completamente fuori dalla sua profondità. Tuttavia, fu l'incapacità del ministero di offrirgli navi sufficienti, ordini adeguati e un fermo sostegno politico - così come la vastità del compito - che lo condannarono al fallimento.

Bibliografia

Tilley, John A. La marina britannica e la rivoluzione americana. Columbia, SC: University of South Carolina Press, 1987.

                              rivisto da John Oliphant