Gosplan

Gosplan SSSR (Gosudarstvenny planovy komitet SSSR —The State Planning Committee of the USSR), il nucleo del comitato statale della burocrazia economica sovietica, fu creato nel 1921. Durante il primo piano quinquennale (1928-1932) Valerian Kuybyshev diresse Gosplan. Gosplan era responsabile dell'esecuzione delle direttive del Consiglio dei Ministeri, della traduzione delle direttive generali in piani operativi per i ministeri e della consulenza al Consiglio dei Ministeri su un'ampia gamma di questioni. Gosplan pianificato per i ministeri, non per le imprese, sebbene alcune grandi imprese siano state progettate direttamente da Gosplan. Gosplan ha comunicato ampiamente con i ministeri nel processo di redazione del piano. Era suddiviso in reparti industriali, come carbone, metalli ferrosi e costruzione di macchine, e aveva anche reparti di riepilogo, come la finanza, per occuparsi di funzioni che incrociavano corpi funzionali. Il riconoscimento precoce dell'importanza di Gosplan arrivò nel 1925 e 1926, quando iniziò a preparare gli obiettivi del piano preliminare annuale, o le cosiddette figure di controllo. Durante gli anni '1930 fu stabilito il principio della guida della politica economica su base annua, sebbene molta pubblicità fosse dedicata ai piani quinquennali non operativi. Piani annuali, inclusi obiettivi di produzione e finanziari, cosiddetti promfinplany, sono stati redatti settore per settore. Nel 1926 e nel 1927, i promfinplany originati dai ministeri divennero dipendenti dalle figure di controllo. Formalmente, l'era del piano iniziò nel 1928 con il primo piano quinquennale per una crescita economica intensiva. Il piano quinquennale era un piano globale che stabiliva i principali obiettivi economici per un periodo di cinque anni. Gli obiettivi quinquennali non sono stati attuati nei piani operativi a breve termine. Una volta che il regime sovietico ha stabilito le cifre del piano, tutti i livelli dell'economia, dalle singole imprese al livello nazionale, erano teoricamente obbligati a raggiungere quegli obiettivi ("Il piano è la legge"). Durante il periodo dal 1928 al 1932, furono stabiliti i principi di base della pianificazione sovietica. Gosplan doveva essere l'ente centrale di coordinamento a cui tutti gli altri organismi di pianificazione dovevano presentare le loro proposte. Le cifre di controllo fornirebbero la direzione generale per l'economia. Gli attuali piani operativi dettagliati per le imprese (promfinplany ) dovevano essere conformi alle figure di controllo. I materiali dovevano essere allocati attraverso un sistema di bilanci, che avrebbe elaborato le fonti e gli usi dei materiali industriali di base. L'orizzonte di pianificazione a lungo termine è stato fissato in cinque anni, periodo medio necessario per il completamento dei progetti di investimento. I piani operativi sono stati preparati in collaborazione con i dipartimenti di pianificazione dei ministeri, i più importanti dei quali erano i ministeri tutti sindacali. Nelle operazioni quotidiane, la cooperazione interministeriale era limitata in questioni quali la consegna delle attrezzature e la pianificazione della costruzione. La legge sovietica conferiva a Gosplan responsabilità sostanziali in merito alla pianificazione dell'approvvigionamento. Gosplan è stato incaricato di preparare e confermare i piani per la distribuzione della produzione tra i ministeri. È stato Gosplan a preparare i limiti materiali generali (limiti ) per i ministeri. Successivamente questi limiti materiali sarebbero stati suddivisi in profili di prodotto dal Comitato statale per l'approvvigionamento tecnico dei materiali, Gossnab, che è stato formato nel 1947 per assistere nella pianificazione della fornitura. Gosplan è rimasto il principale organo di pianificazione dell'Unione Sovietica fino al suo crollo nel dicembre 1991.