Goschen, george joachim, 1 ° visconte

Goschen, George Joachim, primo visconte (1831–1907). Un politico di primo piano e di lunga data ai suoi tempi, Goschen è ora ricordato principalmente in una frase. Era il nipote di un editore di Lipsia: suo padre si stabilì a Londra come commerciante nel 1814. Goschen fu inviato a Rugby e Oxford per ottenere un'istruzione inglese, ottenne onori di prima classe in classici ed era presidente dell'Unione. Nel 1858 era un direttore della Banca d'Inghilterra, entrò nei Comuni nel 1863 come membro liberale di Londra e rimase in Parlamento per tutta la vita. Data la carica di junior da Russell nel 1865, fu introdotto nel gabinetto l'anno successivo come cancelliere del ducato di Lancaster, e servì come presidente del Poor Law Board 1868-71, 1 ° lord dell'Ammiragliato 1871-4 e 1895-1900 e cancelliere dello Scacchiere 1887–92. Data una viscosità nel 1900, fu cancelliere dell'università di Oxford dal 1903. Esperto finanziario, utile oratore, buon amministratore, Goschen era un uomo sicuro. "Un moderato violento" era la sua stessa descrizione e divenne sempre più a disagio per la deriva dei liberali verso il radicalismo, rifiutandosi di servire nel secondo ministero di Gladstone. Dopo la crisi dell'Home Rule del 1886, si unì ad Hartington alla guida degli unionisti liberali. Quando Lord Randolph Churchill si dimise drammaticamente dal governo di Salisbury nel 1886, aspettandosi di essere richiamato, il suo posto fu occupato da Goschen, e non un cane abbaiò. "Ho dimenticato Goschen", spiegò mestamente Lord Randolph.

JA Cannon