Glover, john

Glover, john. (1732-1797). Generale continentale. Massachusetts. Nato a Salem, Massachusetts, il 5 novembre 1732, Glover si trasferì nella vicina Marblehead da ragazzo e passò da cordwainer (calzolaio) a ricco armatore e commerciante. Alfiere della milizia nel 1759, nel 1773 era un capitano e comandava una compagnia nel reggimento di John Gallison. Ha lavorato con Elbridge Gerry per creare un ospedale per il vaiolo a sostegno dell'inoculazione. Gli oppositori, temendo che l'inoculazione parziale avrebbe diffuso la malattia, riuscirono a impedire l'apertura dell'ospedale nel 1773, quindi incendiarono l'edificio. Un sostenitore della causa Patriot, Glover era un membro del Comitato di Corrispondenza e un luogotenente nella milizia cittadina. Il 19 maggio 1775 divenne colonnello del ventunesimo reggimento del Massachusetts. Dopo la battaglia di Bunker Hill, combattuta il 17 giugno 1775, il reggimento di Glover si unì alle truppe che assediavano Boston.

Il colonnello Glover fu incaricato di equipaggiare e equipaggiare navi armate per attaccare le navi da rifornimento britanniche nella baia del Massachusetts, e alcuni dei suoi uomini presero parte alla cattura del Nancy. Al reggimento di Glover fu quindi ordinato di uscire per affrontare una minaccia contro Marblehead e poi per proteggere Beverly. Il suo reggimento, ora designato come Quattordicesimo Continentale, si arruolò nell'esercito a New York City. L'unità di Glover non ha preso parte alla battaglia di Long Island il 27 agosto. Piuttosto, fu inviato nelle linee di Brooklyn la notte del 29 per liberare l'esercito circondato del generale George Washington. Glover fu incaricato dell'equipaggio delle barche assemblate per l'evacuazione di Long Island il 29 e 30 agosto, un'operazione straordinaria in cui il suo reggimento e il ventisettesimo reggimento continentale traghettarono in sicurezza uomini e attrezzature attraverso l'East River. A Kip's Bay, il 15 settembre, i suoi Marbleheaders furono portati a contenere la testa di ponte britannica mentre la Brigata di John Sullivan e le pistole di Henry Knox coprivano la loro fuga da New York City. Al comando di una brigata a Pell's Point il 18 ottobre, Glover ha combattuto un'azione indipendente ben gestita. A White Plains il 28 ottobre, il suo reggimento diede ancora una volta un buon resoconto di se stesso.

La famosa traversata del Delaware da parte di Washington è stata resa possibile dall'abile lavoro dei Glover's Marbleheaders in condizioni meteorologiche estremamente avverse e con attrezzature - Durham Boats - a loro estranee. Trasportando l'ultimo uomo del corpo principale di Washington alle 3 del mattino, hanno partecipato con la divisione di Sullivan all'attacco a Trenton, il 26 dicembre. Gli uomini di Glover hanno svolto un ruolo chiave nell'imbottigliamento dell'ultima via di fuga del nemico, e poi hanno traghettato più di 900 prigionieri dell'Assia attraverso il Delaware. È stato un risultato quasi incredibile. In 36 ore, con tempo sotto lo zero, operando per la maggior parte del tempo in una tempesta di vento, grandine, pioggia e neve, gli uomini di Glover misero 2,400 soldati, 18 cannoni e cavalli attraverso il fiume senza perdite; marciato per nove miglia fino a Trenton; ha combattuto una battaglia; ha marciato per nove miglia fino a McKonkey's Ferry con i prigionieri e catturato matériel; e riattraversò il fiume.

Il reggimento anfibio ha concluso la sua famosa carriera con questo impegno, perché i suoi termini di arruolamento erano completi. Molti ex soldati divennero corsari. Glover inizialmente rifiutò la nomina a generale di brigata, ma lo accettò nel giugno 1777 in risposta a una richiesta personale di Washington.

Glover prestò servizio sotto Gates per fermare l'offensiva del generale John Burgoyne e scortò l'esercito della Convenzione a Cambridge, nel Massachusetts. Comandò una delle due brigate veterane che Washington inviò sotto il comando del Marchese de Lafayette per sostenere la milizia di Sullivan nell'attacco franco-americano contro Newport, Rhode Island, nel 1778. Nella primavera del 1779 succedette a Sullivan come comandante a Providence, Rhode Island, ma si unì all'esercito principale sul fiume Hudson a giugno e rimase negli altopiani durante la campagna di Yorktown. All'inizio del 1782 andò in Massachusetts per radunare reclute, ma la cattiva salute lo portò al pensionamento con metà stipendio il 22 luglio 1782. Fu brevettato maggiore generale il 30 settembre 1783. Morì a Marblehead il 30 gennaio 1797.