Gli altipiani di Fraser

Gli altipiani di Fraser. Due reggimenti conosciuti con questo nome, entrambi allevati da Simon Fraser (1726–1782), furono cospicui in America durante la guerra franco-indiana e durante la rivoluzione. Il primo fu allevato nel 1757, annoverato come Settantottesimo Reggimento di Fanteria il 1 giugno 1758, e sciolto nel dicembre 1763 a Quebec.

Riconoscendo che l'esercito britannico in America avrebbe avuto bisogno di rinforzi in seguito al massacro di Bunker Hill, Simon Fraser creò a Inverness, Stirling e Glasgow un reggimento di due battaglioni. Ufficialmente il Settantunesimo Reggimento di Fanteria (Fraser Highlanders) dal 25 ottobre 1775, l'unità salpò dalla Scozia per Boston alla fine di aprile 1776, non sapendo che Boston era caduta nelle mani di Patriot il 17 marzo 1776. Due trasporti furono catturati a mare, uno dei quali trasportava una compagnia del Settantunesimo e l'altro una compagnia del Quarantaduesimo Reggimento di Fanteria (Royal Highland Regiment). Altri quattro trasporti sono stati catturati al largo della costa del Massachusetts a metà giugno. Tra i prigionieri c'era il tenente colonnello Archibald Campbell, il cui trasporto fu portato nel porto di Boston; è stato scambiato due anni dopo con Ethan Allen. Le compagnie di sostituzione furono sollevate in Scozia nel settembre 1779 e arrivarono sani e salvi in ​​America.

Il primo battaglione e il resto del secondo battaglione arrivarono a Staten Island nel luglio 1776 e presero parte alla battaglia di Long Island il 27 agosto, essendo il primo a terra il 24. Erano con la forza che ha interrotto la ritirata del generale ribelle William Alexander (Lord Stirling) nella fase finale della battaglia. Gli Highlanders combatterono a Fort Washington, New York (16 novembre 1776), Brandywine, Pennsylvania (11 settembre 1777) e Billingsport, New Jersey (9 ottobre 1777). Il Terzo Battaglione del Settantunesimo fu creato nel maggio 1777 e fu inviato nel 1779 a presidiare Terranova.

I due battaglioni originali erano il nucleo della spedizione inviata a sud sotto il tenente colonnello Archibald Campbell nel dicembre 1778. Gli Highlanders aiutarono a catturare Savannah il 29 dicembre 1778; occupò Augusta dal 29 gennaio al 13 febbraio 1779; combattuto a Briar Creek, Georgia, il 3 marzo; e ha contribuito a difendere Savannah contro il contrattacco franco-americano a settembre. Dopo aver ricevuto 150 sostituzioni, si unirono alla spedizione di Sir Henry Clinton contro Charleston, nella Carolina del Sud. Hanno preso parte alle operazioni di assedio finale e sono rimasti con l'esercito da campo sotto Lord Cornwallis. Sotto il maggiore Archibald McArthur, il primo battaglione si distinse prima che la maggior parte di esso fosse catturato nella battaglia di Cowpens il 17 gennaio 1781; il secondo battaglione rimase con Cornwallis fino alla resa finale a Yorktown. Il resto del Primo Battaglione andò da Charleston ad Halifax, Nuova Scozia, nel novembre 1782, e poi tornò in Scozia, dove fu sciolto nel 1786. I membri del Secondo Battaglione furono tra i prigionieri scambiati nel 1783; gli Highlander tornarono in Scozia e furono sciolti a Stirling il 3 ottobre.