G. i. Joe

G. i. joe è stato sviluppato nel 1964 da Hasbro in risposta al successo della Barbie Doll. L'originale GI Joe era completamente "snodabile", alto dodici pollici, modellato dopo i soldati della seconda guerra mondiale, e veniva fornito con una varietà di accessori che coprivano tutti i rami dell'esercito. Immerso nella vittoria della seconda guerra mondiale e nell'imminente guerra fredda, l'anno 1964 fu il momento ideale per presentare GI Joe. Usando la frase "action figure" invece di bambola, GI Joe è stato subito popolare tra i ragazzi. Con l'intensificarsi della lotta in Vietnam, le vendite dei giocattoli militari vacillarono, così nel 1968 GI Joe divenne un avventuriero. Invece di accessori militari, Hasbro ha sviluppato accessori per l'avventura ambientati in una varietà di ambienti. Nel 1970, Joe arrivò con barba e capelli "realistici" e un nuovo logo "AT" (Adventure Team) allontanò ulteriormente Joe dal suo background militare. Le vendite aumentarono e nel 1974 i designer aggiunsero la famosa impugnatura "Kung Fu" che permetteva a Joe di tenere saldamente gli accessori. Alla fine Hasbro interruppe la linea da dodici pollici e sviluppò "Super GI Joe", una cifra di otto pollici che era più conveniente e popolare. Joe si trasformò di nuovo nel 1982 in una figura di tre pollici e tre quarti immensamente popolare. Negli anni '1990, Hasbro ha aggiunto un'altra bambola da cinque pollici, ha sviluppato una serie animata e ha persino reintrodotto la bambola da dodici pollici su base limitata.

Bibliografia

Chapman, Roger. "Dal Vietnam al Nuovo Ordine Mondiale: la Action Figure GI Joe come artefatto della Guerra Fredda". In L'impatto della guerra fredda sulla cultura popolare. Carrollton: State University of West Georgia, 1999.

DePriest, Derryl. Il collezionabile GI Joe. Philadelphia: Courage Books, 1999.

Lisa A.Ennis