Freeburgher, sud e sud-est asiatico

Accanto alla corona ufficiale o ai dipendenti della compagnia, chiamavano maschi europei non vincolati freeburghers ha plasmato il carattere della prima espansione moderna dell'Europa nel sud e nel sud-est asiatico. In generale, si stabilirono nei centri europei del mondo commerciale asiatico, si guadagnavano da vivere con il commercio interportuale o la fornitura di servizi e si sposavano con donne indigene. portoghese sposato e olandese Vrijburghers erano i gruppi più importanti tra i freeburgher.

Per i numerosi membri delle classi inferiori portoghesi che hanno raggiunto l'Asia senza contratto a bordo di navi portoghesi, un'esistenza come soldato—Non sposato e reclutato solo in caso di bisogno dall'Estado da India (l'organizzazione governativa della presenza e del commercio portoghese in Asia) —non offriva un reddito sufficiente. In alternativa, un numero considerevole si sforzò come commercianti privati ​​e si stabilì con una moglie indigena, che era l'unico modo per gli europei di stabilire una famiglia all'inizio dell'Asia moderna.

Durante i secoli XVI e XVII, sposato vissuto in tutti gli insediamenti portoghesi come parte costitutiva della società coloniale. Nel 1635 circa 4,900 sposato si stabilirono sotto l'autorità dell'Estado (che comprendeva complessivamente 12,000 portoghesi), con le loro più grandi comunità a Macao nella Cina meridionale (850) e Goa nell'India occidentale (800).

Il sposato erano generalmente divisi in tre principali categorie gerarchiche. I nati da genitori bianchi erano conosciuti come reinois (in Portogallo) e candelieri (in Asia). Incrocio, discendenti di un padre portoghese e della sua moglie asiatica o eurasiatica, erano meno prestigiosi. Black sposato (casados ​​neri), asiatici nativi convertiti e acculturati, non erano considerati affatto integrati nel sposato comunità.

In qualità di free trader, la maggior parte dei sposato garantì stretti legami commerciali tra i diversi insediamenti portoghesi dall'Africa orientale alla Cina, anche quando la concorrenza olandese, così come la corruzione e l'inefficienza, indussero il declino dell'Estado da India. Mentre i secondi controllavano principalmente le principali rotte marittime, i primi utilizzavano i vantaggi offerti per colmare le lacune commerciali e per guadagnare dalle loro reti commerciali transculturali, nonché dalla proprietà della terra (specialmente a Goa). Pertanto, erano un pilastro indispensabile della contrazione della presenza portoghese nel sud e nel sud-est asiatico.

Fin dall'inizio, la posizione degli olandesi Vrijburghers era molto più difficile. Dopo che i piani primari per stabilire una società coloniale attraverso l'immigrazione di europei maschi e femmine fallirono all'inizio del XVII secolo, la Compagnia olandese delle Indie orientali pose l'accento sulla cooperazione con gli asiatici e permise ai loro dipendenti scaduti di stabilirsi e di sposare donne indigene. Ma la politica restrittiva dell'azienda ha limitato l'attrattiva di questa opzione. L'insediamento individuale e il matrimonio richiedevano un permesso e il commercio redditizio con spezie indiane e delle Molucche, tessuti di alta qualità provenienti dall'India e dalla Cina e materie prime come l'indaco o il rame erano severamente vietati ai commercianti privati. Inoltre, la forte concorrenza indigena e cinese nell'artigianato e nei servizi ha interferito con gli sforzi economici di Vrijburghers, che, quindi, preferiva le nicchie economiche. La taverna divenne l'occupazione più popolare e i commercianti privati ​​si concentrarono sulle funzioni di fornitura per le comunità olandesi, commerciando derrate alimentari e beni di lusso europei. Nel corso del Settecento penetrarono nei commerci asiatici sempre più tipici, tra cui schiavi e prodotti marittimi.

All'inizio di questo secolo, gli sforzi per migliorare la Compagnia olandese delle Indie orientali e liberalizzare il commercio asiatico hanno ottenuto solo un modesto successo. Il capitale privato e il know-how si sono rivelati insufficienti e l'insistenza dell'azienda sui monopoli ha anticipato l'espansione di una comunità mercantile. Quindi, il numero di Vrijburghers era sempre basso. Nel 1673 la più grande comunità di Vrijburghers (340 persone) vivevano a Batavia (l'attuale Giacarta). Gruppi più piccoli si sono concentrati nelle principali città portuali olandesi, come Colombo, Cochin, Malacca o Makassar. Questa società coloniale rimase piccola e, al di là dell'Indonesia, scomparve all'inizio del diciannovesimo secolo.

Tuttavia, nelle regioni centrali sposato (Macao, Goa, Malacca) e Vrijburghers (Indonesia, Ceylon) divenne il nucleo di nuove società coloniali transculturali. I loro discendenti meticci perpetuarono le famiglie, che combinavano elementi di entrambe le culture. Le comunità luso-asiatiche hanno prevalso fino ad oggi e la "Cultura Indische" (Milone 1966/1967) ha offerto un potenziale di reclutamento per le élite economiche e amministrative dell'Indonesia coloniale.