Frederick john dealtry lugard

Frederick John Dealtry Lugard, 1 ° barone Lugard (1858-1945), era un imperialista britannico e amministratore coloniale in Africa. Ha dato un contributo significativo alla teoria e alla pratica della politica coloniale britannica di governo indiretto.

Frederick Lugard nacque il 22 gennaio 1858 da genitori missionari in India. Ha frequentato il Royal Military College, Sandhurst, in Inghilterra. Ottenne una commissione nel 1878 e tornò in India, dove partecipò alla guerra in Afghanistan del 1879-1880. Nel 1885 accompagnò il contingente indiano in Sudan, unendosi alla campagna di Suakin per soccorrere Khartoum; nel 1886 si unì alle operazioni militari in Birmania.

Di stanza in africa orientale

Nel 1887 Lugard tornò in Inghilterra, ma incapace di riprendere il suo incarico per motivi medici e disperato per un'infelice storia d'amore, partì per la costa orientale dell'Africa. Nel 1888 giunse in Mozambico, dove entrò alle dipendenze della Compagnia dei Laghi Africani, per la quale comandò una missione sul Lago Nyasa per alleviare una stazione commerciale assediata dai mercanti di schiavi arabi.

Nel 1890 andò a Mombasa, dove fu impiegato dalla Imperial British East Africa Company per aprire una rotta commerciale verso Buganda. Lugard rimase nell'entroterra dell'Africa orientale per 2 anni, dove, attraverso una combinazione di abilità diplomatiche e forza militare, stabilì la sovranità della compagnia sulla regione dell'attuale Uganda. Durante questo periodo la società ha deciso di ritirarsi da Buganda, una decisione che Lugard ha scelto di ignorare. Tornò in Inghilterra e lanciò una campagna politica volta a convincere il governo ad annettere l'Uganda. In Inghilterra, Lugard fu criticato per le sue attività a Buganda, in particolare per il trattamento riservato ai missionari francesi. Pertanto, in difesa di se stesso e in difesa della sua visione imperiale, ha pubblicato il suo primo libro, L'ascesa del nostro impero dell'Africa orientale (1893), un resoconto autobiografico delle sue attività in Nyasaland e in Uganda.

Creazione della nigeria

Nel 1894 Lugard visitò per la prima volta l'Africa occidentale. Impiegato dalla Royal Niger Company, guidò una spedizione per prevenire uno sforzo francese per stabilire una posizione sul fiume Niger inferiore. Dopo un breve viaggio in Bechuanaland per conto della British West Charterland Company, tornò in Niger nel 1897 come commissario per l'entroterra della Nigeria e comandante della West African Frontier Force, un contingente militare progettato per aiutare la Royal Niger Company a difendere il suo territorio reclami.

Quando lo statuto della Royal Niger Company fu revocato nel 1900, il governo britannico si assunse la responsabilità amministrativa per gli ex territori della compagnia e Lugard divenne alto commissario per la Nigeria settentrionale. A quel tempo, la Nigeria settentrionale esisteva solo di nome, poiché la società non aveva mai esteso alcuna forma di amministrazione oltre le rive del Niger. Durante il suo mandato Lugard pose le basi del dominio britannico nel nord, stabilendo prima la sovranità britannica con la conquista degli stati musulmani che avevano resistito alla dominazione aliena e poi sviluppando le forme di amministrazione in base alle quali gli inglesi avrebbero governato.

Nel 1906 Lugard si dimise da alto commissario e l'anno successivo accettò la nomina a governatore di Hong Kong, dove rimase fino al 1911. Quindi, nel 1912, tornò in Nigeria come governatore di entrambi i protettorati del Nord e del Sud, incaricato di amalgamare i due territori in una singola unità.

I piani di fusione di Lugard prevedevano l'estensione nel protettorato meridionale della politica di governo indiretto che aveva sviluppato nel nord. Il governo indiretto è stato progettato per consentire l'amministrazione dei popoli colonizzati attraverso l'agenzia delle istituzioni indigene. Sebbene il governo indiretto non fosse uniformemente efficace tra i popoli di istituzioni tradizionali molto diverse, Lugard fece pressioni per la sua adozione e come guida pubblicò il suo Memorandum politici, le precedenti direttive che aveva fatto circolare per stabilire l'amministrazione del Nord. Nel 1919, quando Lugard si ritirò da governatore generale, la Nigeria era sulla buona strada per diventare un territorio unificato dal punto di vista amministrativo.

Al suo ritorno in Inghilterra, Lugard iniziò a lavorare al suo secondo libro, Il doppio mandato nell'Africa tropicale britannica (1922). In questo libro ha esposto in dettaglio le sue concezioni del governo indiretto ed ha espresso la sua convinzione che la Gran Bretagna come potenza imperiale fosse responsabile dell'aiuto nello sviluppo sociale, politico ed economico delle sue dipendenze africane. Il libro fu salutato come una dichiarazione autorevole della politica britannica e divenne una guida per l'amministrazione delle dipendenze britanniche.

Lugard non riprese mai il suo servizio all'estero, ma rimase una figura pubblica attiva fino alla sua morte nel 1945. Fu nominato membro del Consiglio privato nel 1920 e fu membro della Commissione dei mandati permanenti della Società delle Nazioni dal 1922 al 1936; ha inoltre lavorato in diverse altre commissioni nazionali e internazionali che si occupano dell'Africa. Nel 1928 fu elevato alla nobiltà. Sua moglie, l'ex Flora Shaw, era l'autore di Una dipendenza tropicale, una storia della Nigeria.

Ulteriori letture

Margery Perham ha modificato I diari di Lord Lugard (4 voll., 1959-1963), che offre una visione intima delle attività di Lugard. Perham è anche autore di una biografia autorevole, Lugard (2 voll., 1956-1960). SE Nicolson, L'amministrazione della Nigeria, 1900-1960: uomini, metodi e miti (1970), è una descrizione sfavorevole del ruolo di Lugard in Nigeria. □