Frederic john napier thesiger chelmsford

L'amministratore inglese Frederic John Napier Thesiger Chelmsford, primo visconte Chelmsford (1-1868), fu viceré dell'India durante un periodo difficile in cui il prestigio britannico era a un livello pericolosamente basso. Ha avviato il corso dell'indipendenza indiana.

Frederic John Chelmsford è nato a Londra il 12 agosto 1868, il maggiore di cinque figli. Formatosi a Winchester e al Magdalen College di Oxford, vinse la distinzione in giurisprudenza e una borsa di studio con All Souls nel 1892. Dopo una breve esperienza nel governo locale, divenne governatore del Queensland, Australia (1905-1909) e governatore del New South Galles (1909-1913).

Nel 1914 andò in India con i 4 ° Territoriali del Dorset. Sebbene fosse solo un capitano senza esperienza indiana, nel 1916 gli fu offerto il posto più importante dell'impero, il vicereame dell'India, succedendo a Lord Hardinge di Penshurst.

Il governo indiano aveva intrapreso una disastrosa campagna in Mesopotamia, in cui era morto il figlio maggiore di Chelmsford; la cattiva gestione era in parte dovuta al sistema ipercentralizzato di amministrazione dell'esercito istituito da Lord Kitchener, comandante in capo dal 1902 al 1909. "L'effetto disastroso" della sconfitta della Gran Bretagna a "Mespot", come espresse Chelmsford, portò alle dimissioni di Austen Chamberlain, Segretario di Stato per l'India, nel luglio 1917, e la nomina di ES Montagu al suo posto.

All'inizio del 1917 il terrorismo era scoppiato nel Bengala e Chelmsford era stato costretto ad assumere poteri temporanei di repressione. Il 20 agosto 1917, lo storico Rapporto Montagu-Chelmsford annunciava l'obiettivo finale della Gran Bretagna in India come "la progressiva realizzazione di un governo responsabile". Ha attirato il pungiglione di un'agitazione potenzialmente esplosiva e ha avviato il Government of India Act del 1919.

Poiché la burocrazia indiana era sempre stata lenta ad attuare il cambiamento ed era in gran parte priva di fantasia, Chelmsford e il suo consiglio furono particolarmente criticati per i difetti istituzionali. Ma ha guidato il suo governo attraverso i disordini causati dalla campagna di Mohandas Gandhi satyagraha, a cui seguirono gravi disordini nel Punjab e la terza guerra afgana. Chelmsford ha usato la forza e una ferma azione esecutiva in entrambe le crisi, lasciando il conseguente aspro risentimento indiano ai suoi successori.

Dopo essersi ritirato nel 1921, Chelmsford assunse una serie di incarichi accademici che furono interrotti solo dal suo ingresso nel primo governo laburista di Ramsay MacDonald nel 1924. Chelmsford divenne il primo signore dell'Ammiragliato, ma il governo cadde entro un anno. Morì di infarto il 1 aprile 1933.

Ulteriori letture

Non esiste una biografia completa di Chelmsford, ma la sua carriera è ampiamente discussa in Edwin S. Montagu Un diario indiano, a cura di Venetia Montagu (1930). I documenti ufficiali, Riforme costituzionali indiane: le proposte Montagu-Chelmsford e l'India orientale: riforme costituzionali, furono pubblicati separatamente nel 1918. □