Fratelli Joyce

La psicologa Joyce Brothers (nata nel 1927) ha aperto la strada alla tendenza alle domande telefoniche per una consulenza psicologica professionale. La sua ascesa alla ribalta nel "pop-psych" nei media elettronici seguì il suo insolito successo in un quiz televisivo a metà degli anni '1950.

Joyce Brothers, famosa psicologa del pubblico radiofonico, televisivo e di lettura dal 1958, è nata intorno al 1927, una delle due figlie di Morris K. ed Estelle (Rapoport) Bauer. Entrambi i suoi avvocati genitori hanno insegnato ai loro figli l'importanza dell'eccellenza accademica e l'etica del lavoro.

Da bambina brillante, Brothers ha mostrato molte delle qualità che l'avrebbero aiutata a stabilire la sua carriera professionale. Era una studentessa con lode al liceo, ha conseguito una laurea con lode in psicologia presso la Cornell University (1947), e ha conseguito la laurea magistrale alla Columbia University nel 1949. Ha poi sposato uno studente di medicina, Milton Brothers, e ha continuato la sua ricerca e insegnamento. Nel 1953 ha conseguito il dottorato di ricerca. dalla Columbia, dopo aver completato la sua dissertazione sul tema dell'evitamento dell'ansia e del comportamento di fuga.

Dopo che la loro figlia è nata, Brothers ha abbandonato i suoi posti di insegnante al Columbia e all'Hunter College (New York City) perché credeva che fosse vitale per lo sviluppo iniziale dei bambini avere un genitore a casa. (Nel 1974 ha detto che un padre poteva essere quel genitore, ma generalmente la madre ha avuto quella responsabilità.)

Senza il suo stipendio da insegnante, la famiglia si trovò presto in difficoltà finanziarie perché il reddito da residente del marito era minimo. Per integrare i loro fondi Joyce decise di provare a partecipare al quiz televisivo La domanda da $ 64,000 (1955). Memorizzando laboriosamente 20 volumi di un'enciclopedia di boxe, Joyce Brothers è diventata l'unica donna e la seconda persona in assoluto a vincere il primo premio. In seguito ha osservato di avere una buona motivazione "perché eravamo affamati".

Quando il SFIDA DA 64,000 $, che contrapponeva esperti in determinati campi con il concorrente, sostituito La domanda da $ 64,000, La conoscenza della boxe dei fratelli ha sgomento i sette ex pugili esperti. Ha risposto correttamente a ogni domanda e ha portato i suoi guadagni totali a $ 134,000, rendendola una delle più grandi vincitrici nella storia dei quiz televisivi.

Nonostante le accuse di corruzione del quiz show e le successive indagini che hanno rivelato il fatto che alcuni concorrenti hanno ricevuto risposte prima degli spettacoli, Brothers è uscito indenne nello scandalo del quiz-fix. In seguito ha rivelato che i produttori avevano programmato di "buttarmi fuori" con domande impossibili, ma aveva memorizzato il suo soggetto così accuratamente da poter fornire tutte le risposte giuste.

La sua fama nei quiz ha portato alla sua carriera di psicologa pubblica. Nel 1956 Brothers fu co-ospitato Vetrina sportiva, in cui ha intervistato personalità di spicco dello sport e discusso di eventi sportivi. Il suo fascino, dignità e intelligenza hanno portato a diverse apparizioni in "talk show" televisivi.

Nel 1958 la NBC le offrì una prova sui programmi pomeridiani locali in cui forniva consigli sui temi dell'amore, del matrimonio, del sesso e dell'educazione dei figli. Quando ha dimostrato un successo immediato, lo stesso formato è stato trasmesso in televisione a livello nazionale. Presto i fratelli hanno tenuto diversi spettacoli a tarda notte (con vari titoli e formati) che includevano argomenti che erano stati tabù in precedenza, come la menopausa, la frigidità, l'impotenza e la soddisfazione sessuale. Gran parte del suo successo è stato attribuito ai suoi modi simpatici e alla sua capacità di discutere le questioni in termini di laici piuttosto che in gergo professionale. I fratelli hanno anche dato consigli personali su una serie di programmi radiofonici. Alcuni sono stati registrati, mentre altri erano "dal vivo", il che a volte ha fornito un dramma in onda.

Ai suoi colleghi che l'hanno criticata per aver dato consigli senza conoscere abbastanza bene i suoi interlocutori, Brothers ha risposto che non ha tentato di curare la malattia mentale, né ha praticato la terapia in diretta, e che quando necessario ha consigliato ai chiamanti di cercare un aiuto professionale. I suoi sostenitori hanno anche suggerito che la sua performance pubblica si avvicinava alla terapia di gruppo con i suoi numerosi vantaggi.

Brothers ha anche scritto una colonna di giornale sindacato per 350 giornali quotidiani, ha scritto articoli di riviste e ha fornito consulenza a diversi produttori sui bisogni delle donne. È autrice di diversi libri, tra cui Dieci giorni per un ricordo di successo (1964) Come ottenere quello che vuoi dalla vita, quello che ogni donna dovrebbe sapere sugli uomini, con Quello che ogni donna dovrebbe sapere sull'amore e sul matrimonio (1985).

Negli anni '1970 Brothers ha parlato contro i pregiudizi sessisti, citando la necessità di cambiare i libri di testo perché i bambini prendono rapidamente atteggiamenti sessisti da loro. Ha notato che le culture non sessiste tendono ad essere meno bellicose perché l'uomo non deve dimostrare di essere grande e forte e ha bisogno di proteggere la donna più debole. Ha invitato i bambini a imparare che va bene essere maschi o femmine, sviluppando così atteggiamenti più positivi verso se stessi.

Senza una straordinaria capacità organizzativa, i fratelli non avrebbero potuto gestire le sue numerose e varie attività professionali. Senza il suo vivo interesse per l'apprendimento di cose nuove (ha imparato da sola l'idraulica all'università e poteva fare il suo cablaggio elettrico), la sua vita multiforme sarebbe stata meno stimolante e il suo impatto sulla società americana meno significativo. Da quando è stata la pioniera del telefilm psicologico negli anni '1960, l'idea è proliferata al punto che nel 1985 c'era un'associazione di psicologi dei media per monitorare gli abusi.

Negli anni '1990 Brothers ha scritto diversi libri, tra cui Plus positivo: il piano pratico per piacersi meglio (1995), e vedovo (1992). Ha scritto quest'ultimo dopo aver perso il marito nel 1990, ed è una guida per affrontare il dolore per le donne che hanno perso il coniuge. I diritti del film sulla storia sono stati opzionati dalla ABC-TV ed è previsto un film per la televisione. I fratelli sono apparsi anche nel film di Garry Marshall del 1996, Dear God.

I libri di Brothers sono stati tradotti in 26 lingue diverse e lei era una giornalista regolare per Buona pulizia della casa rivista. Nelle sue colonne, ha affrontato argomenti orientati alla famiglia come il tempo trascorso insieme e il segreto per un matrimonio di successo. Nel suo giugno 1994 Buona pulizia della casa articolo ha detto: "Stiamo cominciando a renderci conto che le soluzioni reali a molti dei problemi difficili della nazione possono in effetti essere trovate in casa." I fratelli scrivevano regolarmente anche su altri temi di attualità come l'ossessione e gli elementi di una sana relazione medico-paziente. Nel corso della sua carriera, Brothers ha tenuto conferenze in college e università.

Ulteriori letture

Le informazioni biografiche su Joyce Brothers sono limitate principalmente alle interviste rilasciate nei periodici, ai suoi commenti nei media elettronici e ai resoconti dei giornali delle sue conferenze stampa. Una breve sezione intitolata "The Joyce Brothers Story" nel suo libro Dieci giorni per un ricordo di successo (1964) fornisce informazioni su quel periodo della sua vita in cui divenne una concorrente di quiz-show di successo. È possibile raccogliere materiali aggiuntivi Autori nelle notizie, Vol. 1 (1976); Diadema (Novembre 1968), New York Times (5 gennaio 1971), Newsday (22 giugno 1970) e Buona pulizia della casa (Dicembre 1980). È possibile accedere a un sito Web con informazioni biografiche . □