Francobolli dell’usato

Francobolli dell'usato. Durante la prima guerra mondiale il governo americano si è rivolto ai francobolli dell'usato come mezzo per finanziare lo sforzo bellico instillando i valori tradizionali. Le spese di guerra ammontarono a $ 33 miliardi e il Dipartimento del Tesoro vendette circa $ 21 miliardi di obbligazioni Liberty per soddisfare le nuove richieste finanziarie della nazione. Tuttavia, per incoraggiare la parsimonia e il sostegno allo sforzo bellico tra gli elementi della popolazione che non potevano permettersi nemmeno la più piccola obbligazione, del valore di cinquanta dollari, il Dipartimento del Tesoro fu autorizzato a emettere francobolli dell'usato e francobolli di risparmio di guerra. Questa misura di reddito era spesso destinata agli immigrati e ai bambini in età scolare. In molte località, gli insegnanti delle scuole pubbliche erano autorizzati ad attuare il programma e insegnare ai bambini i valori del patriottismo e del risparmio.

I francobolli dell'usato costano venticinque centesimi ciascuno, e quando ne venivano raccolti sedici potevano essere scambiati con francobolli o certificati di risparmio di guerra, che portavano interessi composti trimestralmente al quattro percento ed erano esentasse. I francobolli di risparmio di guerra possono essere registrati presso qualsiasi ufficio postale, assicurando il proprietario contro la perdita, e rivenduti al governo tramite qualsiasi ufficio postale con un preavviso scritto di dieci giorni. Le condizioni poste sul programma lo hanno reso popolare tra i piccoli investitori. La campagna iniziò il 2 gennaio 1918 e terminò alla fine dell'anno. Quando i francobolli di risparmio di guerra maturarono il 1 ° gennaio 1923, il Dipartimento del Tesoro promise di pagare la somma di cinque dollari per ogni certificato. In poco più di un anno questa campagna ha raccolto oltre 1 miliardo di dollari, realizzando i suoi scopi ideologici e finanziari.

Bibliografia

Kennedy, David. Da queste parti: la prima guerra mondiale e la società americana. New York: Oxford University Press, 1980.

Wynn, Neil A. Dal progressismo alla prosperità: la prima guerra mondiale e la società americana. New York: Holmes e Meier, 1986.

RumBriley