Francobolli commerciali

I francobolli commerciali sono piccoli pezzi di carta colorata incollata, dati in proporzione agli acquisti effettuati e convertibili in merce. Furono usati per la prima volta negli Stati Uniti nei grandi magazzini Schuster a Milwaukee, nel Wisconsin, nel 1890. Schuster's diede i francobolli ai clienti che pagavano in contanti nel tentativo di limitare l'uso del credito. La S&H Green Stamp Co. attribuisce la loro invenzione ai loro fondatori (gli Sperry e Hutchinson di S&H) nel 1896 come un modo per "dire grazie" ai clienti e chiama i francobolli commerciali "il primo programma di acquisti frequenti in America e nonno delle promozioni di marketing come miglia frequent flyer. " Il primo centro di riscatto S&H fu aperto nel 1897 come chiosco. Uno dei primi articoli nel catalogo era una spazzatrice per tappeti Bissell; la sua controparte moderna era ancora nel catalogo 100 anni dopo.

Il periodo di massimo splendore del francobollo commerciale arrivò durante gli anni '1950 e '1960, quando un gran numero di americani ricevette i francobolli con i loro generi alimentari e scambiava libri pieni (di solito 1500-3000 francobolli) con una varietà di articoli per la casa. Al culmine della febbre dei francobolli, S&H distribuiva gratuitamente i suoi cataloghi nei supermercati e gestiva più centri di riscatto, delle dimensioni di piccoli negozi, nelle città di tutti gli Stati Uniti. Affermano che nel 1964 il suo catalogo era la più grande pubblicazione singola negli Stati Uniti.

S&H Green Stamps, Top Value, King Korn, Triple S, Gold Bell e Plaid erano tra i marchi di francobolli più popolari a diffusione nazionale. Attestando il pop chic dei francobolli commerciali, l'artista Andy Warhol ha dipinto una serie di poster di francobolli verdi S&H sulla falsariga delle sue famose opere di Campbell Soup.

Poiché i consumatori hanno optato per prezzi più bassi al posto dei francobolli negli anni '1970 e '1980, il movimento è diminuito ma non è mai scomparso. Una delle ultime grandi catene di generi alimentari a portare i francobolli è stata la catena Publix in Florida, che li ha abbandonati a favore di buoni e altre promozioni meno costose per il negozio. Uno studio del 1988 in Rivista dell'Accademia di Marketing Science osserva che un'indagine sui negozi al dettaglio ha mostrato che i negozi che davano francobolli commerciali avevano margini di profitto lordo e profitti netti significativamente inferiori rispetto ai negozi che non lo facevano.

Alla fine del ventesimo secolo, il desiderio persistente del consumatore di essere ricompensato in modo tangibile per il mecenatismo continuò sotto altre forme - miglia frequent flyer, restituzione di percentuali di acquisti con carta di credito - ma solo pochi esercizi al dettaglio offrivano veri e propri buoni commerciali. Il movimento dei timbri ha cercato di tenere il passo con i cambiamenti nella tecnologia. Sebbene S&H continuasse a distribuire francobolli e ad offrire cataloghi di merci, iniziò a offrire "timbri verdi senza carta" salvati su una carta d'identità e aggiunti automaticamente al registro. Oltre al riscatto per i regali in catalogo, i francobolli potrebbero essere utilizzati per salvare in negozio, come buoni per intrattenimento, miglia frequent flyer e donazioni per un progetto di beneficenza o comunitario.

—Joan Leotta

Ulteriori letture:

Lynn, Judy e Bobby Vaught. "Tre diverse variabili e la loro relazione con la strategia di vendita al dettaglio". Rivista dell'Accademia di Marketing Science. Volo. 16, autunno 1998.