Francis harry crompton crick

Il biologo molecolare inglese Francis Harry Compton Crick (nato nel 1916) ha contribuito alla creazione del modello a doppia elica della molecola di DNA.

Francis Crick è nato l'8 giugno 1916 a Northampton, in Inghilterra. All'University College di Londra, studiò fisica e matematica e si laureò nel 1937. I lavori per un diploma avanzato furono interrotti dall'arrivo della seconda guerra mondiale, quando Crick dovette spostare il suo interesse dalla scienza pura alla progettazione e produzione di magneti miniere. Quando la guerra finì, aveva deciso di intraprendere una carriera in biologia, non in fisica. La sua decisione è stata influenzata dalla lettura del libro Cos'è la vita? dal fisico Erwin Schrödinger, con il suo messaggio che un'indagine intensiva sul gene avrebbe probabilmente rivelato la natura della vita.

Crick iniziò i suoi studi di biologia allo Strangeways Laboratory, Cambridge, nel 1947, ma entro 2 anni lasciò per entrare a far parte della Medical Research Council Unit for Molecular Biology al Cavendish Laboratory e per iscriversi come dottorando al Caius College, Cambridge. A Cavendish incontrò (1951) il giovane biologo americano James D. Watson, che condivideva il suo interesse per il gene e il materiale genetico, l'acido desossiribonucleico (DNA). Nel 1953 Crick e Watson proposero congiuntamente il loro modello a doppia elica della molecola di DNA, che portò loro il Premio Nobel nel 1962, un onore condiviso con il biofisico inglese Maurice Wilkins. Oltre al premio, Crick ha ricevuto importanti conferenze, premi da organizzazioni scientifiche e appartenenza a società onorarie, inclusa la Royal Society of London (1959).

La scoperta della struttura del DNA è considerata uno dei più grandi eventi della biologia del XX secolo. I geni sono responsabili del trasferimento di informazioni ereditarie da una generazione all'altra e poiché sono molecole di DNA, o segmenti di esse, la struttura del DNA fornisce la chiave per comprendere le basi fisiche dell'ereditarietà. La molecola di DNA gigante è complessa e Crick e Watson hanno dovuto affrontare il difficile compito di determinare l'esatta disposizione delle sue subunità molecolari. Mentre Wilkins e altri hanno tentato di scoprire questa disposizione concentrandosi esclusivamente sulle tecniche di diffrazione dei raggi X, Crick e Watson hanno affrontato il problema concependo e costruendo modelli su larga scala che spiegassero tutte le proprietà fisiche e chimiche conosciute del DNA. Watson ha suggerito per primo la doppia elica come caratteristica fondamentale del DNA, ma è stato Crick, con il suo background in fisica, a fornire le conoscenze teoriche e matematiche così importanti per il successo della squadra.

Al termine del lavoro sulla struttura del DNA, Crick ha avviato un'indagine sul codice genetico, cioè il modo preciso in cui il gene controlla la sintesi delle proteine.

Ulteriori letture

La storia personale e intellettuale della scoperta della struttura del DNA è raccontata nel candido libro di James D. Watson La doppia elica (1968), in cui Crick è descritto come un genio che ha esasperato molti dei suoi colleghi inglesi, ma ha deliziato il suo amico americano non convenzionale. Per l'affermazione di Crick della sua filosofia della biologia vedere il suo libro Di molecole e uomini (1966). Crick è anche l'autore di What Mad Pursuit: una visione personale della scoperta scientifica (1988) e L'ipotesi sorprendente: la ricerca scientifica per l'anima (1994). □