Fox, Henry

Fox, Henry (1705–74). Fox entrò in Parlamento nel 1735 e trovò rapidamente il favore di Walpole. Anche il successore di Walpole, Henry Pelham, considerava molto Fox e lo nominò segretario in guerra nel 1746. Fox era un abile e arguto dibattitore, un talentuoso manager di uomini e denaro; molti credevano che sarebbe succeduto a Pelham quando morì nel 1754. Ma il fratello di Pelham, il duca di Newcastle, non si fidava di Fox e non gli avrebbe dato sufficiente patronato per controllare i Comuni. Fox fu segretario di stato per un breve periodo, 1755–6, ma la sua mancanza di esperienza in affari esteri all'inizio della Guerra dei Sette Anni gli fu messa a nudo. Quando il suo più grande rivale William Pitt formò una coalizione con Newcastle nel 1757, Fox fu "comprato" con l'ufficio redditizio ma poco influente di direttore generale. L'opportunità di vendetta di Fox arrivò nel 1762–3 quando Bute e Giorgio III lo impiegarono per promuovere la pace di Parigi attraverso i Comuni. Per fare ciò, Fox ha eliminato dalla carica la maggior parte dei sostenitori del Newcastle. Fu creato Lord Holland, ma Giorgio III considerava i suoi metodi cinici con disprezzo e, politicamente isolato, la sua carriera era finita.

Uno vede Henry Fox in modo più favorevole attraverso il suo amore per la famiglia. Fuggì con una figlia del duca di Richmond nel 1744 ed erano una coppia devota, morendo a pochi giorni l'uno dall'altro. Era molto indulgente con i suoi figli, in particolare il suo terzo figlio, Charles James Fox. I suoi figli hanno ripagato questa indulgenza scommettendo la maggior parte della sua immensa fortuna e gli ultimi anni di Fox non furono felici.

Andrew Iain Lewer