Formazione dei bambini al lavoro: servizio

Una fase della vita. L'entrata in servizio era integrata nel tessuto della società urbana medievale, specialmente in Inghilterra, e non era necessariamente indicativa di uno stato sociale basso. Per molti versi il servizio era semplicemente una fase della crescita. Un periodo di servizio ha permesso ai bambini che si avvicinavano all'età adulta di diventare indipendenti dai genitori e dalle famiglie natali. Per le ragazze, il servizio forniva generalmente una transizione sicura dall'infanzia al matrimonio quando avevano poco più di vent'anni.

Contratti. Il servizio era regolato da un contratto che durava a tempo determinato. La maggior parte dei domestici lavorerebbe per un datore di lavoro per un anno o due e poi si trasferirà in un'altra famiglia. Spesso il servizio era svolto in casa di un parente della famiglia. I servitori maschi e femmine erano quasi ugualmente richiesti nelle città, ma le donne avevano meno opportunità degli uomini per il servizio in campagna.

Lavoro delle donne. Le domestiche svolgevano una serie di compiti per i loro datori di lavoro. Aiutavano a sorvegliare il negozio, facevano commissioni, attingevano acqua, portavano cibo, accendevano candele e lavavano i piatti. Alcuni mestieri, specialmente nelle industrie mercantili, tessili e alimentari, avevano maggiori probabilità di impiegare domestiche di sesso femminile rispetto ai mestieri pesanti o altamente qualificati. Nelle zone rurali, le domestiche venivano assunte per prendersi cura degli animali, lavorare nel caseificio, tosare le pecore, prendersi cura del pollame e tagliare il fieno: tutti compiti considerati lavoro delle donne. Sia in città che in campagna, le domestiche aiutavano anche nella cura dei bambini, nella preparazione dei pasti, nel marketing e nei lavori domestici in generale.

Imparare abilità preziose. Il servizio ha fornito l'opportunità di imparare molto sulla gestione della casa, sulla tenuta di registri e conti e su una varietà di altre abilità di vita di cui beneficiava il bambino quando assumeva responsabilità da adulto. Inoltre, il servizio permetteva ai bambini di imparare cose che i loro genitori non sapevano, come i nuovi mestieri. Il servizio ha anche aiutato i bambini a trasferirsi in aree con maggiori opportunità, come dalla campagna alla città. Infine, poiché molti compiti erano specifici per età, i datori di lavoro hanno tratto vantaggio dall'avere flussi di servi di età diverse che attraversavano le loro famiglie e le loro imprese.

Corteggiamento. Mentre erano in servizio, le giovani donne rimasero single, ma molto spesso iniziarono il corteggiamento a questo punto della loro vita, spesso con altri servitori o apprendisti. Poiché i servi avevano una notevole autonomia finanziaria dalle loro famiglie, avevano anche una certa libertà di scelta nella scelta del coniuge. Il corteggiamento di solito iniziava verso la fine del periodo di servizio di una donna, forse verso i vent'anni, ed era comune che le persone si sposassero intorno ai venticinque. Una volta che avevano accettato di sposarsi, la coppia poteva scambiare il consenso privatamente in presenza di amici e datori di lavoro, piuttosto che delle loro famiglie natali, che spesso vivevano troppo lontano per essere presenti. Per molte giovani donne in servizio, tuttavia, l'obiettivo di un matrimonio onorevole era irrealizzabile. Nell'alto medioevo c'era uno squilibrio demografico generale tra i sessi. Un gran numero di uomini erano in ordini sacri e gli uomini in età da marito erano particolarmente vulnerabili alla morte nelle guerre. Questi fattori, uniti alle esigenze economiche di creare una nuova famiglia, hanno fatto sì che molte giovani donne vivessero la loro vita come zitelle.