Formazione dei bambini al lavoro: apprendistato

Lasciare casa. La maggior parte dei ragazzi seguiva il mestiere dei loro padri, il che garantiva al figlio l'appartenenza alla gilda, ma era comune per un ragazzo servire il suo apprendistato nella casa di un maestro diverso da suo padre. Le ragazze potrebbero anche servire come apprendiste, in particolare nei vari mestieri associati all'industria della stoffa. In generale, le ragazze venivano apprendiste presso maestri donne per limitare le possibilità di comportamenti inappropriati o abusi sessuali su giovani ragazze. Un apprendistato può durare dai tre ai dieci anni, a seconda della difficoltà del mestiere e dei regolamenti di ciascuna corporazione. Durante questo periodo, un apprendista fu integrato nella casa del maestro ed era sotto il suo controllo e tutela. I giovani apprendisti potrebbero iniziare pulendo e spazzando il negozio e osservando gli apprendisti più anziani. A poco a poco, sono stati introdotti agli strumenti del mestiere, hanno mostrato come usarli e poi hanno ricevuto piccoli lavori.

Contratti. Poiché sono sopravvissuti un gran numero di contratti di apprendistato provenienti da tutta l'Europa medievale, gli studiosi hanno potuto esaminare in dettaglio le condizioni e le aspettative dell'apprendistato. Un accordo era firmato dal maestro e dai genitori o tutore dell'apprendista ed era soggetto alla supervisione della corporazione. I contratti stabilivano non solo la durata dell'apprendistato e le abilità che l'apprendista avrebbe dovuto essere insegnato, ma anche la posizione di un apprendista nella famiglia di un maestro. I maestri erano responsabili dell'abbigliamento, dell'alimentazione e dell'alloggio degli apprendisti. Potrebbe anche essere richiesto di mandare un apprendista a scuola per imparare a leggere e scrivere. A volte potrebbe essere loro richiesto di fornire all'apprendista gli strumenti del mestiere. L'apprendista aveva anche molte responsabilità. Il contratto potrebbe specificare l'ora di inizio della giornata lavorativa, spesso all'alba o prima in inverno. I contratti proteggevano anche un apprendista dal fare lavori ritenuti troppo pesanti e prevedevano ciò che doveva essere fatto se il maestro fosse stato assente per un lungo periodo e non fornisse un'istruzione adeguata.

Apprendiste donne. La maggior parte dei mestieri era aperta solo ai ragazzi, ma le ragazze potevano diventare apprendiste nell'industria della stoffa (la scelta più frequente per le ragazze che entrano in un mestiere), dove le donne lavoravano come ricamatrici, tessitrici di lino e tessitrici di nastri e producevano anche piccoli articoli di stoffa. Le ragazze potevano anche essere apprendiste nell'industria alimentare, dove le donne lavoravano come panettiere o pasticcere. Di tanto in tanto, le ragazze entravano in mestieri più qualificati e redditizi, imparando a essere scribi, artisti o lavoratrici d'oro. Molte ragazze hanno imparato i mestieri dei loro genitori e hanno lasciato la casa per un apprendistato formale. Inoltre, una ragazza poteva ereditare il negozio dei suoi genitori, oppure poteva sposare un membro della corporazione di suo padre e assistere il marito nel mestiere che aveva imparato da suo padre. Pertanto, per molte ragazze, imparare un mestiere faceva parte della loro educazione domestica e praticarlo è continuato nel contesto dell'economia familiare. Questo sistema proteggeva anche le ragazze giovani, che erano ancora più vulnerabili agli abusi di un padrone crudele o lascivo rispetto ai ragazzi. Ci sono prove che se una ragazza ha svolto un apprendistato fuori casa, la sua famiglia ha continuato a interessarsi al suo benessere e occasionalmente ha persino citato in giudizio un maestro violento.