Film di Indiana Jones

I tre Indiana Jones i film sono stati ispirati sia da James Bond (vedere la voce sotto gli anni '1960 — Film e teatro nel volume 4) e le serie "cliffhanger" popolari nei cinema americani durante gli anni '1930 e '1940. Diretti da Steven Spielberg (1946–) e prodotti da George Lucas (1944–), i film di enorme successo hanno contribuito a definire il cinema popolare negli anni '1980. Grazie alla combinazione di effetti speciali all'avanguardia, azione ininterrotta e un tocco di misticismo religioso, il film originale ha prodotto diversi spin-off che hanno mantenuto vivo l'interesse per Indiana Jones fino agli anni '1990.

I predatori dell'arca perduta (1981) introduce Indiana Jones (interpretato da Harrison Ford, 1942–), archeologo giramondo e cacciatore di tesori. Ambientato nel 1936, il film vede "Indy" in competizione con agenti nazisti per localizzare l'Arca dell'Alleanza, un potente artefatto religioso. Indiana Jones e il tempio maledetto (1984) trova l'eroe nell'India rurale, dove aiuta un villaggio a recuperare una pietra sacra rubata da un prete indù rinnegato che pratica la magia nera e il sacrificio umano. Indiana Jones e l'ultima crociata (1989) presenta il padre archeologo di Indy (Sean Connery, 1930–). Insieme, sventano un complotto nazista per trovare il Santo Graal, la leggendaria coppa usata da Gesù durante l'Ultima Cena.

I film hanno ispirato una serie di romanzi d'avventura costruiti intorno al personaggio di Indiana Jones, nonché romanzi delle sceneggiature originali del film. Parecchi fumetto (vedi voce sotto 1930 - Print Culture nel volume 2) furono anche pubblicate serie; i più lunghi di questi erano passati Marvel Comics (1983-86; vedi voce sotto 1960 - Print Culture nel volume 4) e Dark Horse Comics (1991-96). Un gioco di avventura per computer, Indiana Jones e la macchina infernale, è stato rilasciato nel 1998, seguito da altri giochi. UN televisione (vedi voce sotto gli anni '1940 - TV e radio nel volume 3) serie, Giovane Indiana Jones, La serie è andata in onda su ABC dal 1991 al 1993. La serie ha portato la giovane Indy ad avventurarsi nei primi due decenni del ventesimo secolo, incontrando personaggi storici della vita reale lungo la strada.

—Justin Gustainis

Per maggiori informazioni

Indy-Web.com.http://www.indy-web.com (accesso a 1 di aprile, 2002).

Madsen, Dan. The Young Indiana Jones Chronicles: sul set e dietro le quinte. New York: Bantam Books, 1992.

Vaz, Mark Cotta e Shinji Hata. Da Star Wars a Indiana Jones: ilIl meglio degli archivi Lucasfilm. San Francisco: Chronicle Books, 1994.