Festa progressista

A partire dal 1900, la storia politica degli Stati Uniti è stata la storia dei due principali partiti politici, Democratici e Repubblicani, e dei movimenti del terzo partito che sono cresciuti e si sono ritirati sulla loro scia. Tra il 1912 e il 1948, il progressismo, un movimento di riforma su larga scala, ha avuto tre incarnazioni nazionali come Partito Progressista.

Il progressismo è nato come risposta alla trasformazione della società americana da un'economia basata sull'agricoltura a un'economia industriale. Molti lavoratori americani, sia nativi che immigrati, si sono trovati ostacolati da lunghe ore di lavoro in condizioni pericolose, bassa retribuzione e alloggi non sicuri e antigienici. I riformatori nelle città più grandi iniziarono a fare pressioni per ambienti di lavoro più sicuri, migliori case popolari e proprietà pubblica dei servizi. Altri hanno combattuto la corruzione politica e il clientelismo che faceva parte delle macchine politiche consolidate di entrambe le parti.

Nel 1908, il presidente Theodore Roosevelt, che aveva cercato di trovare un equilibrio tra capitalisti e lavoratori e si era guadagnato la fama come il principale "trustbuster" della nazione, rifiutò di candidarsi per un altro mandato. Con il sostegno di Roosevelt, il suo amico e collega william howard taft è stato eletto presidente, una mossa che all'inizio è stata salutata da un certo numero di progressisti. Il conservatore Taft si rivelò una grande delusione per i progressisti e per Roosevelt, che lo sfidò per la nomina presidenziale repubblicana nel 1912. Dopo aver perso la nomina a Taft, Roosevelt lasciò il partito repubblicano e ottenne la nomina del Partito progressista che aveva è stata lanciata nel 1911 come National Progressive Republican League dal senatore del Wisconsin robert m. la follette. Sebbene La Follette avesse sperato di essere il candidato del nuovo partito, è stato superato da Roosevelt per la nomina.

Roosevelt ha condotto una vigorosa campagna su una piattaforma che richiedeva molteplici riforme sociali, economiche e politiche, tra cui il suffragio femminile, l'istituzione di un salario minimo e le leggi sul lavoro minorile, la conservazione dell'ambiente, l'elezione diretta dei senatori statunitensi e le procedure che consentono iniziative, referendum e richiamare. Sebbene il Partito Progressista di Roosevelt, popolarmente noto come "Bull Moose Party", abbia ottenuto 600,000 voti in più di Taft, ha perso contro il candidato democratico Woodrow Wilson.

Nel 1924, un gruppo di progressisti, tra cui ex membri del Bull Moose Party, si unì ai lavoratori del sindacato ferroviario, un'organizzazione chiamata Conference for Progressive Political Action (CPPA), la federazione americana del lavoro e il Partito socialista americano per sostenere il candidatura presidenziale di Robert M. La Follette. Un repubblicano liberale, "Fighting Bob" La Follette è stato un governatore del Wisconsin per tre mandati che ha rotto con l'establishment repubblicano per guidare la lotta per la riforma fiscale, il controllo delle tariffe ferroviarie, l'istituzione delle primarie dirette e altre misure di riforma che erano collettivamente etichettato come "Wisconsin Idea". Nel 1906, La Follette, la cui moglie Belle Case La Follette era un avvocato e sostenitrice del suffragio femminile, iniziò il primo dei tre mandati al Senato degli Stati Uniti, dove sostenne la riforma sulla falsariga dell'idea del Wisconsin e mostrò anche una vena isolazionista, opporsi all'ingresso degli Stati Uniti nella prima guerra mondiale e anche nella lega delle nazioni.

Correndo contro il repubblicano calvin coolidge e il democratico conservatore john w. davis nel 1924, La Follette e il suo compagno di corsa, il senatore del Montana Burton K. Wheeler, fecero una crociata per lo smantellamento delle società monopolistiche, l'equa tassazione delle imprese, il diritto alla contrattazione collettiva, la proprietà statale dei servizi pubblici, il controllo pubblico e la protezione dei risorse naturali e la fine delle frodi e della corruzione negli uffici pubblici. Coolidge, che era diventato presidente nell'agosto 1923 dopo la morte del presidente warren g. Harding, è stato rieletto in una vittoria schiacciante. La Follette e il Partito Progressista hanno raccolto quasi 5 milioni di voti popolari e 13 voti elettorali. L'unico stato del Partito Progressista era lo stato natale di La Follette, il Wisconsin.

Consumato dai suoi vasti sforzi nella campagna elettorale, La Follette morì nel giugno 1925. Con la morte di La Follette, molti membri dei suoi seguaci rientrarono nel Partito Repubblicano e la seconda materializzazione del movimento del Partito Progressista passò dall'arena politica nazionale.

Nel 1948, le politiche della guerra fredda del presidente Harry Truman indussero un gruppo di democratici scontenti e altri a ricostituire il Partito Progressista. I nuovi progressisti hanno nominato l'ex vicepresidente e segretario al commercio degli Stati Uniti Henry Wallace come presidente e il senatore Glen H. Taylor dell'Idaho come vice presidente. Hanno fatto una campagna su una serie di questioni tra cui l'opposizione al piano Marshall, il sostegno ai diritti civili e alla legislazione sul welfare, e

abrogazione della legge taft-hartley che aveva posto una serie di restrizioni ai sindacati. Il sostegno del Partito Comunista degli Stati Uniti ha causato un contraccolpo politico e la terza candidatura presidenziale del Partito Progressista ha raccolto solo il 2.4 per cento dei voti nazionali. All'inizio degli anni 2000, il Partito Progressista non esisteva come entità nazionale ma come un insieme di organizzazioni locali e statali che ancora difendevano cause liberali e questioni di riforma.

Ulteriori letture

Morris, Edmund. 2001. Theodore Rex. New York: Random House.

Partito progressista. Disponibile online suprogressiveparty.org> (consultato il 1 agosto 2003).

Thelen, David. 1986. Robert M. La Follette e lo spirito ribelle. Madison: Univ. di Wisconsin Press.

riferimenti incrociati

Libertarismo; Terzo.