Feldman, grigory alexandrovich

(1884–1958), un pioniere nello studio matematico della crescita economica.

Grigory Alexandrovich Feldman, un ingegnere elettrico di professione, ha lavorato a Gosplan dal 1923 al 1931. Il suo rapporto al comitato per la pianificazione a lungo termine di Gosplan, intitolato "Sulla teoria dei tassi di crescita del reddito nazionale", è stato pubblicato in 1928 e divenne la base per la bozza preliminare del comitato di un piano a lungo termine. Tuttavia, Feldman fu presto attaccato per le sue idee sul tema politicamente sensibile dell'industrializzazione socialista e dell'uso della matematica nell'atmosfera eroica di quei tempi. I suoi obiettivi numerici, sebbene supportati dal capo della commissione, si sono rivelati troppo ottimisti e non potevano essere realizzati. Dopo alcune critiche tendenziose, la carriera di Feldman non si riprese mai. Anche il suo ultimo lavoro sulla crescita negli Stati Uniti, un suo primo interesse, non poteva essere pubblicato. Apparentemente ha trascorso diversi anni nei campi di lavoro prima di essere rilasciato, piuttosto malato, nel 1953.

Il modello di crescita a due settori di Feldman era basato sui concetti macroeconomici di Karl Marx. Feldman ha innanzitutto dimostrato che maggiore è la crescita aggregata di un'economia, maggiore è il capitale da destinare al settore dei beni di produzione. L'investimento netto dovrebbe essere proporzionale all'attuale allocazione di capitale. Maggiore è la capacità di produrre beni capitali, più velocemente l'economia potrebbe crescere, secondo il modello. I rapporti capitale-prodotto nei due settori potrebbero essere ridotti al minimo lavorando su più turni. Questo modello di crescita iniziale, tuttavia, ignorava le probabili scarsità di cibo, valuta estera e manodopera qualificata che si sarebbero verificate con l'accelerazione della crescita.