Fedeltà, giuramenti di

fedeltà, giuramenti di. Le vicissitudini dei giuramenti di fedeltà riflettono non solo le fortune dinastiche, ma le mutevoli priorità delle diverse generazioni. Il primo giuramento di cui sappiamo, a Edmund nel X sec., Offriva "fedeltà come un uomo dovrebbe essere fedele al suo signore". Fu presumibilmente per difendersi da un vassallo che metteva il suo signore davanti al re che Guglielmo I impose il giuramento a Salisbury nel 10 ai suoi inquilini in capo, e l'omaggio tra vassallo e signore normalmente includeva la frase `` salvo il dovere dovuto al re '. Le cose sono diventate più complesse quando le questioni religiose e di partito sono state aggiunte nel XVI e XVII centesimo. Il giuramento di fedeltà di Elisabetta nel 1086 richiedeva il ripudio specifico di qualsiasi giurisdizione da parte di qualsiasi principe, persona, prelato o potente straniero. Dopo il complotto della polvere da sparo, James I chiese un giuramento di ripudio dell'autorità papale e promettendo di divulgare "tutti i traditori e le cospirazioni traditrici di cui conoscerò o sentirò parlare". Non appena Carlo I fu giustiziato nel 16, il Parlamento chiese un giuramento che approvava il provvedimento e accettava l'abolizione della monarchia, e tutti i cambi di regime fino alla Restaurazione furono accompagnati da dibattiti su un giuramento appropriato. Carlo II fece giurare ai suoi titolari della carica che non era lecito "con qualsiasi pretesto" prendere le armi contro il re. Durante l'entusiasmo del complotto papista, il Parlamento aggiunse giuramenti contro la transustanziazione, che Giacomo II prontamente respinse nella sua Dichiarazione di indulgenza del 17. Il successivo stravolgimento, che ha portato Guglielmo e Maria, ha dichiarato che il giuramento di Carlo II contro l'imbrunire non era più necessario, ma il ripudio della non resistenza costrinse 400 non giurati a dimettersi dai loro benefici. Considerazioni dinastiche e religiose continuarono a complicare la fedeltà fino al XIX sec. I giacobiti non potevano prestare giuramento a Giorgio I e ai suoi successori, e cattolici, ebrei e atei rimasero esclusi dal parlamento fino a quando il giuramento non fu emendato nel 19, 1829 e 1858. Il giuramento di fedeltà esistente, basato sul Promissory Oaths Act of 1888, è semplice quasi quanto quella di Edmund.

JA Cannon