Fard, wallace d.

data di nascita sconosciuta scomparsa c. 1934

Poco si sa del misterioso leader religioso e politico Wallace D. Fard, accreditato di aver fondato la Nation of Islam. Solo gli anni dal 1930 al 1934 sono chiaramente documentati. Affermò di essere nato alla Mecca, un membro della tribù dei Kureish, a cui apparteneva il Profeta Muhammad, e di essere stato istruito in Inghilterra e all'Università della California. I suoi detrattori hanno affermato che era stato incarcerato in California per spaccio di narcotici. Nessuno di questi racconti della sua vita fu mai confermato.

Fard apparve a Detroit qualche tempo prima del 1930, vendendo sete e impermeabili e dichiarando di essere in missione per garantire giustizia, libertà e uguaglianza per i neri americani. Ha professato di essere un profeta islamico e che la redenzione sarebbe arrivata attraverso l'Islam. Fard si guadagnò rapidamente un seguito, soprattutto tra i recenti immigrati dal Sud che stavano attraversando gravi difficoltà economiche. Nel 1930 ha istituito la sede permanente per quella che ha chiamato la "nazione dell'Islam ritrovata" nel Tempio dell'Islam. Ha anche organizzato il Fruit of Islam, un corpo di difesa; la classe del corpo di addestramento delle ragazze musulmane; e l'Università dell'Islam, una scuola elementare e superiore radicalmente non convenzionale frequentata dai bambini musulmani invece delle scuole pubbliche. Fard iniziò la pratica di sostituire X con i cognomi dei musulmani neri, rinnegando la loro identità di schiavi. I nomi dovevano essere sostituiti in seguito dai loro nomi arabi "originali".

Fard ha affermato che i neri erano le prime persone sulla terra, indicando la loro superiorità ai bianchi, che ha castigato come diavoli. Fard era un nazionalista reputato, che invocava il separatismo razziale e l'autodeterminazione nella forma di una repubblica nera indipendente all'interno degli attuali confini degli Stati Uniti.

La Nation of Islam ottenne l'attenzione pubblica principale a Detroit nel novembre 1932 quando uno dei suoi membri, Robert Karriem, "sacrificò" il suo collegio, un membro della Nation, affondandogli un coltello nel cuore. La stampa ha cercato di collegare questo crimine al suo coinvolgimento nella Nation of Islam. Il movimento, tuttavia, è continuato. Dopo aver convertito circa ottomila neri di Detroit alla Nation of Islam, Fard scomparve alla fine del 1933 o 1934. I suoi seguaci usarono le misteriose circostanze della scomparsa di Fard per divinizzarlo ulteriormente, sostenendo che era Dio, sebbene il suo successore come capo della nazione, Elijah Muhammad (1897–1975), affermò di averlo accompagnato all'aeroporto quando fu deportato.

Mentre Wallace Fard era chiaramente importante negli anni '1930, la sua eredità nella grande e influente Nation of Islam è più significativa. Sebbene il suo mandato nell'organizzazione fosse breve, continuò ad essere venerato come suo leader spirituale. La Nation of Islam ha dichiarato in una pubblicazione ufficiale nel 1942: "Crediamo che Allah sia apparso nella persona del Maestro W. Fard Muhammad, luglio 1930, il tanto atteso" Messia "dei cristiani e" Mahdi "dei musulmani. "

Guarda anche Malcolm X; Muhammad, Elijah; Nazione dell'Islam

Bibliografia

Evanzz, Karl. The Judas Factor: The Plot to Kill Malcolm X. New York: Pub Group West, 1992.

Bianco, John. Leadership nera in America: da Booker T. Washington a Jesse Jackson. New York: Pub Addison-Wesley. Co., 1990.

siraj ahmed (1996)