Estrazione di piombo

estrazione di piombo ebbe luogo in Gran Bretagna prima dell'invasione romana e resti archeologici di estrazione mineraria si trovano nelle Mendip Hills nel Somerset, nel Devon, in Cornovaglia, nei Pennini e nel Galles. La domanda di piombo è cresciuta durante l'occupazione romana, quando il metallo è stato utilizzato per vari scopi, tra cui la fabbricazione di tubi dell'acqua. L'estrazione del piombo continuò dopo che i romani se ne andarono e il valore del piombo fu riconosciuto durante il Medioevo, quando veniva utilizzato per molti scopi come la copertura di chiese e castelli, il fissaggio di vetri decorativi alle finestre e la produzione di peltro e vernici.

La maggior parte delle miniere di piombo si trovava in aree relativamente remote prive di terreni agricoli di alto valore. Di conseguenza, il valore del piombo e le abilità necessarie per estrarre i minerali consentirono ai minatori di sostenere la loro indipendenza sociale dai tentativi dei magnati feudali di controllarli. I minatori si assicuravano giurisdizioni speciali separate e regolavano le loro attività minerarie e la vita sociale. Questi privilegi legali rimasero in essere fino a quando la maggior parte di essi fu sostituita dalla formazione di società minerarie commerciali nel XVI secolo. o più tardi. Queste organizzazioni divennero necessarie per pagare le attrezzature necessarie per estrarre i minerali a profondità maggiori e per far fronte ai costi di installazione di forni che facevano uso di soffietti alimentati ad acqua nei processi di fusione. I capitali provenienti dall'esterno delle aree minerarie di piombo vennero per primi nel XVI secolo. quando i prezzi del piombo sono aumentati poiché il metallo è stato utilizzato più ampiamente, anche per la fabbricazione di armi. L'estrazione del piombo si intensificò alla fine del XVIII sec. come conseguenza dell'aumento della domanda. Ma l'estrazione mineraria in Gran Bretagna divenne meno redditizia una volta che furono disponibili forniture più economiche di piombo dall'estero e l'attività mineraria britannica diminuì rapidamente di importanza dopo il 16.

Ian John Ernest Keil