Esperimenti europei

Scuole Lancasteriane. Le tendenze educative provenienti dall'Europa sono apparse in vari esperimenti che sono fioriti e si sono attenuati nell'atmosfera senza restrizioni dell'Occidente. Nel 1798 il quacchero britannico Joseph Lancaster, privo di fondi ma desideroso di insegnare l'alfabetizzazione ai bambini dei bassifondi di Londra, ideò un piano educativo attraverso il quale i supervisori degli studenti avrebbero aiutato un singolo insegnante, permettendogli di istruire contemporaneamente diverse centinaia di bambini. Organizzando la sua scuola in piccole classi di pari capacità, affidò a ogni sorvegliante una decina di ragazzi, insegnando loro lettere dell'alfabeto e parole semplici, che tracciarono sulla sabbia asciutta. Per le lezioni più difficili gli studenti passavano alle lavagnette, copiando dalle schede che i monitor leggevano ad alta voce e passavano di gruppo in gruppo. La bolgia che avrebbe potuto derivare da diverse centinaia di bambini in una stanza fu evitata dall'insistenza di Lancaster su un comportamento uniforme e simile a un trapano. Gli studenti marciavano, recitavano e rispondevano costantemente ai comandi verbali. Inoltre erano motivati ​​dall'emulazione e incoraggiati a competere tra loro guadagnando e indossando una carta che indicava il loro grado nella classe. Guadagnando biglietti simili allo stipendio, potevano acquistare un giocattolo da portare a casa come premio. Legislatori e promotori negli Stati Uniti hanno esaltato il sistema Lancaster per la sua economia, efficienza e replicabilità simile a quella delle macchine. Durante la depressione urbana seguita alla guerra del 1812, il sistema fu adottato dal legislatore della Pennsylvania per l'istruzione dei bambini dei poveri e nel 1818 divenne il primo sistema scolastico pubblico dello stato. La legislatura di New York seguì l'esempio della Pennsylvania nel 1825 quando adottò come sistema scolastico pubblico le scuole elementari Lancasteriane esistenti e la nuova scuola superiore di sorveglianza. Negli anni venti dell'Ottocento gli insegnanti di New York erano chiamati "operativi" e la replicabilità del sistema simile a una macchina era considerata una panacea educativa. Eppure le scuole sono state istituite non solo nelle aree di produzione ma anche in tutta la nazione. I bambini hanno imparato l'alfabetizzazione, il comportamento da trapano e le pratiche di un'economia in contanti in più di 1820 scuole lancasteriane, non solo negli stati orientali ma anche in località occidentali come Cincinnati, Detroit, New Orleans e la Los Angeles messicana.

Riforma scolastica

La legislazione che fornisce le scuole distrettuali sul modello del New England fu emanata in Ohio nel 1821, ma una riforma scolastica simile a quella sostenuta da Horace Mann fu promossa nello stato nel 1837 da Calvin Stowe, un professore al Lane Seminary che aveva sposato Harriet, una figlia di il presidente del seminario, Lyman Beecher. Stowe partecipò al Western Literary Institute e al College of Professional Teachers di Cincinnati, che si sviluppò da una conferenza in quella città nel 1831. Autori, insegnanti, ecclesiastici e altri professionisti si incontravano ogni anno per fornire documenti sull'educazione occidentale, che pubblicarono nel Le transazioni. Fornendo una leadership auto-nominata su argomenti come l'istruzione femminile e la formazione degli insegnanti, il gruppo ha cercato di influenzare la politica educativa in Occidente. Quando Stowe si imbarcò in un viaggio in Europa per acquistare una biblioteca per Lane, gli fu chiesto da questi individui di osservare i metodi di Pestalozzi e delle scuole pubbliche prussiane. Nel "Rapporto sull'istruzione pubblica elementare in Europa" che ha preparato per la legislatura dell'Ohio, Stowe ha sostenuto che se le monarchie potessero creare un patriottismo affettuoso attraverso l'educazione, era ancora più importante per un governo repubblicano risvegliare lo spirito nazionale e sviluppare e dirigere i talenti di i suoi cittadini. Sostenendo l'istruzione repubblicana per gli immigrati e per le ragazze che sarebbero state future mogli e madri, ha chiesto insegnanti dedicati, genitori solidali e un corso graduale per bambini di otto anni a frequenza continua. Il rapporto è stato stampato e diffuso in diecimila copie dalla legislatura dell'Ohio, suscitando l'interesse degli educatori di altri stati e influenzando i legislatori per tutto il periodo anteguerra.

fonti: Edgar W. Knight, ed., Rapporti sull'istruzione europea (New York: McGraw-Hill, 1930);

Milton Rugoff, The Beechers: una famiglia americana nel diciannovesimo secolo (New York: Harper & Row, 1981).

New Harmony, Indiana. Nello stesso decennio trovarono espressione in Occidente diversi metodi educativi basati sui precetti di Heinrich Pestalozzi. Da giovane nel 1770 nella sua fattoria vicino a Berna, in Svizzera, Pestalozzi aveva tentato di applicare i principi del trattato educativo di Jean-Jacques Rousseau Emile (1762) agli orfani indigenti. Attingendo a quell'esperienza, ha scritto Leonard e Gertrude in 1781, seguito da Come Gertrude insegna ai suoi figli nel 1811, in cui spiegava come la natura di un bambino potesse svilupparsi attraverso la scoperta dell'ambiente e l'attività autodiretta in un'atmosfera di affetto. Dal 1804 al 1825 Pestalozzi diresse un istituto per insegnanti a Yverdon, in Svizzera, formando assistenti e visitatori che diffusero le sue idee in tutto il continente e influenzarono notevolmente il sistema scolastico statale del re Guglielmo III in Prussia. In un tour in Europa il riformatore industriale inglese Robert Owen fu così preso da questi metodi che iscrisse i suoi figli Robert Dale e William in un'accademia diretta da un seguace di Pestalozzi, Philipp Emanuel von Fellenberg. Dopo l'esperienza con il suo villaggio modello di fabbrica tessile a New Lanark, in Scozia, Owen arrivò a credere che l'istruzione includesse tutti gli aspetti della società. Nel 1817 ideò il suo "parallelogramma educativo", una comunità pianificata di alloggi familiari, dormitori per bambini, sale da pranzo comuni, cappelle e scuole, il tutto supportato dalle stalle, fattorie e fabbriche della comunità. Sperando di attuare le sue idee in America, nel 1824 Owen acquistò una comunità religiosa a New Harmony, nell'Indiana. Dal 1806 uno degli assistenti di Yverdon di Pestalozzi, Joseph Neef, era stato affiancato da uno scienziato scozzese, William Maclure, nell'applicazione dei principi del maestro in una scuola di Filadelfia. Accompagnati da altri insegnanti e scienziati progressisti, Neef e Maclure arrivarono a New Harmony nel 1825, dove diressero collegi pestalozziani per neonati e bambini e scuole di formazione industriale per adulti. Quando la comunità si deteriorò, questi esperimenti furono di breve durata. Tuttavia, Robert Owen portò in Occidente una visione secolare secondo cui l'istruzione era il mezzo per una società perfetta.