Erskine, william

Erskine, william. (1728-1795). Generale britannico. Nato in Inghilterra nel 1728, William Erskine entrò negli Scots Greys nel 1743, divenne cornetta a Fontenoy (1745) e, in seguito, maggiore nei Fifteen Light Dragoons nel marzo 1759. Servì con grande credito in Germania. Nel 1762 divenne tenente colonnello e l'anno successivo, dopo aver presentato a Giorgio III 16 tribune di colori catturate dal suo reggimento a Emsdorf, in Germania, fu nominato cavaliere dello stendardo. Come generale di brigata ha comandato una brigata nella battaglia di Long Island il 27 agosto 1776, e la notte successiva ha sorpreso un distaccamento americano in Giamaica. Nell'aprile 1777 era il secondo in comando di William Tryon durante il raid costiero del Connecticut. Sir Henry Clinton nominò Erskine il suo quartiermastro generale, in tale veste guidò anche le truppe durante la campagna di Monmouth, e durante l'inverno 1778–1779 Erskine comandò il distretto orientale di Long Island. Quando Clinton risalì il fiume Hudson nel novembre 1778 nel tentativo di intercettare l'esercito della Convenzione, che si diceva si stesse spostando in Virginia, Erskine comandava cinque battaglioni di fanteria e uno squadrone di cavalleria, ma la spedizione tornò a New York City dopo essere arrivata il più lontano possibile. come Kings Ferry. Nell'estate del 1779 cedette i suoi doveri di quartiermastro generale al maggiore Duncan Drummond e salpò per Londra.

Era stato nominato colonnello dell'ottantesimo reggimento nel 1777, fu promosso a maggiore generale nel 1779, luogotenente generale nel 1787 e divenne baronetto nel giugno 1791. Durante la campagna delle Fiandre dal 1793 al 1795, fu il comandante in seconda del duca di York. Morì il 9 marzo 1795.