Elenco civile

lista civile. La lista civile è la concessione fatta dal Parlamento per il sostegno personale del monarca e per quello della famiglia, e si è spesso rivelata controversa. Fu iniziato durante il regno di William e Mary e fissato a 700,000 sterline all'anno, di cui i monarchi dovevano pagare pensioni e stipendi. Il desiderio di Walpole di mantenere l'incarico nel 1727 portò Giorgio II a ricevere un accordo estremamente generoso, poiché le sue entrate aumentavano con l'aumento del commercio. Giorgio III, giovane e inesperto nel 1760, accettò una somma fissa di £ 800,000 all'anno, un `` passo più disastroso '', secondo il suo biografo, poiché la crescita della famiglia reale erose presto il valore della sovvenzione e rese ripetute e imbarazzanti richieste al Parlamento necessarie. L'influenza della corona diminuì di conseguenza. Sebbene negli anni successivi le pensioni siano state trattate separatamente, l'elenco civile ha continuato a suscitare critiche. Victoria, vedova isolata per molti anni dopo la morte di Albert nel 1861, ha speso pochissimo ed è stata ripagata con un opuscolo intitolato Cosa ne fa? Si presumeva che ingenti risparmi venissero trasferiti alla borsa privata. Edoardo VII e Giorgio V ricevettero una base di £ 470,000 all'anno, ma l'inflazione postbellica negli anni '1960 portò di nuovo la questione alla superficie durante il regno di Elisabetta II. Un comitato ristretto nel 1971 raccomandò che tutti i risparmi tornassero alle casse pubbliche e che ci fossero revisioni regolari del premio della lista civile. Negli anni '1980 e '1990 ci furono continue lamentele sul fatto che troppi membri della famiglia reale fossero sostenuti a spese dei contribuenti.

JA Cannon