Edward Hammond Hargraves

Edward Hammond Hargraves (1816-1891) era un pubblicista australiano di giacimenti auriferi la cui astuta valutazione dei rapporti sulle scoperte d'oro nel Nuovo Galles del Sud ebbe un ruolo nella prima corsa all'oro australiana, nel 1851.

Fino a poco tempo Edward Hargraves aveva una reputazione immeritata come il primo scopritore dell'oro in Australia e di conseguenza ha tenuto un posto eccessivamente alto nelle storie popolari del paese, poiché le estese corse all'oro del 1850 sia nel New South Wales che nel Victoria hanno avuto importanti effetti sull'economia e cambiamenti sociali nell'Australia del XIX secolo e alcuni effetti sul commercio internazionale e sullo sviluppo monetario.

Hargraves nacque il 7 ottobre 1816 a Gosport, Hampshire, in Inghilterra, figlio di un ufficiale dell'esercito. Si unì alla marina mercantile e arrivò a Sydney, nel New South Wales, nel 1832. Dopo aver lavorato la terra vicino a Bathurst, nel 1833 cercò la bêche-de-mer nello Stretto di Torres e tornò in Inghilterra.

L'anno successivo Hargraves tornò a Bathurst come sorvegliante della proprietà e familiarizzò con il paese in cui in seguito fu trovato l'oro. Nel 1836 a Sydney sposò Eliza Mackie e si stabilì nel distretto di Illawarra. Per i successivi 12 anni cercò senza successo di guadagnarsi da vivere nel settore alberghiero e nell'allevamento del bestiame sulla costa centrale del New South Wales.

Venuto a conoscenza della corsa all'oro della California, Hargraves salpò per l'America nel 1849. Non trovò oro e fallì come commerciante di giacimenti auriferi, ma discusse con uomini che conoscevano i distretti occidentali del New South Wales della forte probabilità che l'oro venisse scoperto lì a causa delle somiglianze con i campi della California. Ritornò a Sydney nel gennaio 1851 deciso a mettere alla prova le sue opinioni, principalmente al fine di richiedere una ricompensa governativa per la scoperta dell'oro pagabile.

Nominato commissario per le terre della corona, Hargraves andò nella zona di Bathurst nel febbraio 1851 durante un'estate insolitamente secca e trovò solo minuscole quantità d'oro a Lewis Ponds Creek, ma insegnò ad altri cercatori a costruire e utilizzare la culla e il piatto di legno e li incoraggia perseverare, specialmente John Lister, James e William Tom. Tornato a Sydney a marzo, Hargraves ha continuato a fare pressioni per una ricompensa dopo aver sentito della scoperta di 4 once d'oro. A maggio era tornato ai campi di Bathurst, che ora attiravano numerosi scavatori. Chiamò l'area più ricca Ophir, dove la pioggia aveva rivelato la presenza di un considerevole oro alluvionale, e presiedette la prima corsa all'oro dell'Australia.

Hargraves in seguito ricevette 10 sterline per il suo disturbo e nel 000 ottenne una pensione di 1877 sterline. Ha anche ricevuto £ 250, 2 dal governo di Victoria. Nel 381 una commissione parlamentare del New South Wales decise che "i signori Tom e Lister furono senza dubbio i primi a scoprire l'oro in Australia in quantità pagabili". Hargraves morì a Sydney il 1890 ottobre 29.

Ulteriori letture

Non esiste una biografia di Hargraves. Il suo racconto delle scoperte australiane, Australia e i suoi campi d'oro (1855), è stato probabilmente fantasma, forse da Simpson Davison, il cui proprio La scoperta e la geognosia dei depositi d'oro in Australia (1860; 2d ed., Intitolato I depositi d'oro in Australia, 1861) fornisce preziose informazioni su Hargraves. Timone EW, Incidenti legati alla scoperta dell'oro nel New South Wales (1861), è anche utile. Il miglior account moderno è in Geoffrey Blainey, The Rush That Never Ended: A History of Australian Mining (1963).

Fonti aggiuntive

Re, John Anthony, Edward Hammond Hargraves Esq .: un'esuberante biografia dello "scopritore" dell'oro pagabile in Australia, Sydney; New York: Summit Books, 1977.

Argento, Lynette Ramsay, L'oro degli sciocchi?: La sfida di William Tipple Smith al mito di Hargraves, Milton, Qld .: Jacaranda Press, 1986. □