Educazione evangelica

Scuole Domenicali. I risvegli religiosi che hanno travolto la nazione dal 1800 al 1860, che gli storici hanno definito il Secondo Grande Risveglio, hanno avuto un impatto diretto e duraturo sull'istruzione in Occidente. Nella grande rinascita di Cane Ridge, Kentucky, nel 1801, da dodici a venticinquemila coloni accorrevano per ascoltare i ministri itineranti. Convertito nel risveglio, il sedicenne Peter Cartwright iniziò la sua lunga carriera predicando nel circuito metodista, culminando nelle vigorose riunioni di campo che guidò nel nuovo stato dell'Illinois negli anni venti dell'Ottocento. Eppure i leader laici della crociata protestante in Oriente temevano che il rapido movimento verso ovest creasse un vuoto nell'ordine civico e nella moderazione morale. Una delle nuove associazioni nazionali di volontariato degli anni '1820 dell'Ottocento, l'American Sunday School Union, raccolse abbastanza forze entro il 1820 per pianificare un'operazione nella valle del fiume Mississippi, determinata a fondare una scuola del sabato ovunque ci fossero coloni. I missionari e il materiale della scuola domenicale hanno diffuso i valori evangelici in Occidente, sostenendo il nazionalismo protestante e le restrizioni interiorizzate. Mentre le scuole domenicali si diffondevano dal Kentucky, Tennessee e Ohio all'Indiana, Illinois e Missouri, gli insegnanti istruivano i bambini a leggere e a comportarsi in modo ordinato e autoregolato. Tuttavia cercarono anche di suscitare esperienze di conversione in bambini di sette o otto anni, anche di quattro o cinque anni. Inizialmente i volantini britannici utilizzati nelle scuole cercavano di risvegliare i bambini all'istruzione religiosa evocando emozioni di pietà e terrore. Nel 1830, tuttavia, i dirigenti orientali dell'American Sunday School Union preferirono materiali didattici che seguivano le attuali tendenze pedagogiche attraverso metodi di insegnamento che emulavano l'affetto dei genitori e la letteratura evangelica per bambini che mescolava il suo messaggio religioso con l'istruzione in alfabetizzazione, patriottismo e scienze naturali.

Un primer scolastico della domenica

Nel 1826 Joseph Dulles di Filadelfia, un membro attivo del Comitato di pubblicazioni dell'American Sunday School Union, preparò un manuale che sperava sarebbe stato usato per insegnare a leggere a ogni bambino americano. Il suo messaggio educativo combinava l'alfabetizzazione con l'istruzione morale. Ad esempio, ai bambini è stata insegnata la frase: "Ricorda il tuo Creatore nei giorni della tua giovinezza". Ogni bambino è stato istruito a pronunciare una parola ad alta voce mentre l'insegnante spiegava il significato della frase e imprimeva la lezione nel cuore dei bambini. Le storie nel primer contrastano con la natura animale addomesticata. Un'incisione di una pecora illustrava un animale utile e utile all'uomo. Al contrario, un'incisione di un orso feroce e irsuto raffigurava l'animale selvaggio e distruttivo. Eppure il manuale offriva ai bambini la speranza che la natura animale potesse essere domata. Si conclude con un'incisione del leone sdraiato con l'agnello, promessa millenaria del regno pacifico. E per aiutare i bambini a domare la propria natura animale, il libro di scuola ha ricordato loro che Dio li osservava continuamente: "In ogni luogo, notte e giorno, He osserva tutto quello che fai e dici. "

Fonte: Joseph Dulles, The Union Primer o First Book for Children, compilato per l'American Sunday School Union e adatto per l'uso delle scuole negli Stati Uniti (Philadelphia: The American Sunday School Union, Revised by the Committee of Publications, 1826).

Beecher. L'educazione evangelica in Occidente fu anche influenzata dalla carriera di Lyman Beecher, un dinamico ministro congregazionale diplomato alla Yale Divinity School nel 1797 determinato a combattere l'infedeltà religiosa e il declino dello status del clero del New England. Sebbene fosse un calvinista, Beecher ha risposto alle forze democratiche nella società post-rivoluzionaria consentendo agli individui un libero arbitrio sufficiente per scegliere di pentirsi, allontanandosi dalla predestinazione e da un Dio arbitrario. Nel 1832, dopo una carriera nel Nordest in cui condusse risvegli, contestò la dottrina unitaria e sostenne cause evangeliche come la temperanza, Beecher concentrò le sue energie sull'Occidente, accettando le posizioni di presidente del Lane Seminary e ministro della Second Presbyterian Church a Cincinnati. Due anni dopo Lane fu sommerso da controversie quando gli studenti guidati da Theodore Weld tenevano riunioni prolungate

schiavitù e ha cercato di istruire i membri della libera comunità nera di Cincinnati. Rifiutati dalla risposta degli amministratori della scuola, cinquantatré studenti lasciarono Lane e si unirono al neonato Oberlin Institute, dove il revivalista rivale Charles Grandison Finney era in facoltà e neri e donne furono ammessi come studenti. In seguito a questa sconfitta Beecher viaggiò verso est per predicare sull'Occidente, proclamando la necessità di un'educazione protestante. Nella sua influente Appello per l'Occidente, pubblicato nel 1835, ha proclamato la sua fede che il millennio potrebbe iniziare in America se solo la nazione avesse capito la sua chiamata divina. Secondo Beecher, la battaglia si sarebbe svolta in Occidente. Ha chiesto che le istituzioni formino ministri che distribuiscano volantini religiosi, istituiscano scuole domenicali e scuole pubbliche e fondino chiese e college per guidare la regione alla vera religione e ai valori repubblicani. Per Beecher l'avversario era la Chiesa cattolica, che fondava anche istituzioni denominazionali in Occidente. Per lui la soluzione era un'educazione protestante, che coltivava l'intelletto, formava il carattere e regolava gli affetti della popolazione occidentale potenzialmente ribelle.