Edmund henry hynman allenby

Il feldmaresciallo inglese Edmund Henry Hynman Allenby, primo visconte Allenby (1-1861), fu un comandante durante la prima guerra mondiale. La sua fama dipende in gran parte dalla sua leadership nella vittoria degli Alleati sugli eserciti turchi nel 1936-1917.

Edmund Allenby è nato il 23 aprile 1861 a Southwell, Nottinghamshire, in Inghilterra. Ha frequentato la scuola di un pastore locale e poi è andato alla scuola pubblica. Dopo aver fallito due volte l'esame di servizio civile indiano, riuscì a superare l'esame per il Royal Military College di Sandhurst.

Allenby fu incaricato nell'esercito nel 1882 e inviato con la sua unità in Sud Africa, troppo tardi per la battaglia di Majuba Hill, vinta dalla forza boera. Tornò in Inghilterra nel 1886 e continuò ad avanzare nell'esercito. Ha accompagnato di nuovo il suo reggimento in Sud Africa dopo l'inizio della guerra boera nel 1899, e lì si è fatto la reputazione di ufficiale in azione. Le forze sotto il suo comando hanno avuto invariabilmente successo in quella lunga guerra.

Alla fine della guerra boera, Allenby fu promosso da colonnello a generale di brigata e poi a maggiore generale all'inizio della prima guerra mondiale. Fu mandato in Francia al comando di una divisione di cavalleria. In seguito ha comandato il V Corpo e l'Armata 3d. Non era un comandante eccezionale in Europa; il suo forte era la cavalleria, e le unità di cavalleria tradizionali non erano utili dove il fronte era impantanato nella guerra di trincea. Con la necessità di un nuovo comandante in capo in Medio Oriente, Allenby, a causa della sua ineguagliabile esperienza di cavalleria, fu scelto. Allenby e Douglas Haig, il comandante in capo britannico in Europa, non ebbero mai grande fiducia l'uno nell'altro, e il nuovo incarico per Allenby rimosse una fonte di attrito sul fronte occidentale in Europa. Ha avuto un successo illimitato nel suo nuovo comando. I suoi eserciti catturarono Gerusalemme e Damasco, sconfiggendo gli eserciti turchi in una brillante campagna: l'ultima volta che la cavalleria doveva essere decisiva nella guerra moderna. Allenby e lo studioso di soldati TE Lawrence d'Arabia emersero da quella fase della guerra come i più grandi nomi.

Dopo la fine della guerra, Allenby fu promosso maresciallo di campo, nominato visconte e trattato come un eroe a casa. Gli fu anche assegnato l'incarico di alto commissario per l'Egitto, che mantenne fino al suo ritiro dalla vita pubblica nel 1925.

Lord Allenby era sposato e aveva un figlio. Morì il 14 maggio 1936. Conosciuto dalle sue truppe come "il Toro", aveva mostrato i tratti positivi di forza e determinazione di quell'animale, ma anche le sue debolezze di cattivo umore e azione avventata.

Ulteriori letture

La biografia standard è il generale Sir Archibald Wavell, Allenby: A Study in Greatness (2 voll., 1940-1943), un resoconto equilibrato di un comandante della seconda guerra mondiale. Brian Gardner, Allenby d'Arabia: generale di Lawrence (1966; ed. Britannico intitolato Allenby, 1965), è prezioso perché l'autore è stato il primo a utilizzare la corrispondenza della famiglia Allenby. Altre fonti sono Raymond Savage, Allenby of Armageddon: A Record of the Career and Campaigns of Field-Marshal Viscount Allenby (1925), e il capitolo pertinente in BH Liddell Hart, Reputazioni, dieci anni dopo (1928; ristampa In Barrett Parker, ed., Famosi generali britannici, 1951).

Fonti aggiuntive

James, Lawrence, Guerriero imperiale: la vita e i tempi del feldmaresciallo visconte Allenby, 1861-1936, Londra: Weidenfeld e Nicolson, 1993. □