Edmond de e jules de goncourt

I fratelli Edmond de (1822-1896) e Jules de (1830-1870) Goncourt collaborarono ai romanzi che diedero origine alla scuola naturalista in Francia. I loro "Diari" forniscono un quadro affascinante della vita letteraria parigina nel XIX secolo.

Edmond de Goncourt nacque a Nancy il 26 maggio 1822 e suo fratello minore, Jules, a Parigi il 17 dicembre 1830. Il loro padre, un membro di una famiglia recentemente nobilitata, che aveva combattuto con distinzione sotto Napoleone, morì a 1834 e la madre nel 1848, lasciando ai fratelli un comodo reddito privato. Nessuno dei due si sposò, ei due non furono praticamente mai separati fino alla morte prematura di Jules il 20 giugno 1870.

Inizialmente i Goncourt intendevano diventare pittori, ma durante un viaggio in Algeria nel 1849 iniziarono a prendere appunti di viaggio e decisero di fare la loro carriera nella letteratura. I loro primi tentativi di opere teatrali e romanzi non hanno avuto successo e si sono rivolti alla critica d'arte e alle opere di storia che trattano del XVIII secolo e dell'età rivoluzionaria. Il loro primo successo nella narrativa è stato Charles Demailly (1860), un romanzo che descrive il mondo letterario senza scrupoli di Parigi e gli intrighi che alla fine fanno impazzire l'eroe. L'attenta documentazione di un caso patologico, intesa a dare un'impressione di estremo realismo, contraddistingue tutti i romanzi dei Goncourt. Nel 1861 seguì Sorella Philomène (Suor Philomène), uno studio un po 'morboso della vita ospedaliera costruito intorno alla carriera di una suora; e nel 1864 Renée Mauperin, un vigoroso ritratto di una famiglia borghese, che termina ancora una volta in modo un po 'melodrammatico con la morte del figlio in duello e della figlia per malattia cardiaca causata dal rimorso.

Il romanzo che è spesso considerato il capolavoro dei Goncourts e che ha avuto maggiore influenza sul giovane Émile Zola e sulla scuola naturalista è Germinie Lacerteux (1865). Qui, la trama si basa molto strettamente sulla vita della governante dei fratelli che era morta nel 1862. Considerata da loro come una serva ideale, aveva infatti condotto una doppia vita per anni, derubandoli e indulgendo a bere e rapporti sessuali promiscui che le avevano portato due figli illegittimi e che alla fine le avevano causato la morte prematura. Con la trasposizione dei fratelli stessi nell'unico personaggio di una vecchia signora, il romanzo segue i fatti molto da vicino e fornisce un'immagine convincente e orribile del degrado.

Nel 1867 i Goncourts pubblicarono Controller di Solomon, spesso considerato il più bel romanzo che tratta della vita dell'artista in Francia. Il tema principale, che riflette una certa misoginia evidente in entrambi i fratelli, è l'effetto distruttivo di una donna sul genio creativo di un artista. L'ultimo romanzo che i Goncourts hanno scritto insieme è stato Madame Gervaisais (1869), storia di una conversione religiosa, trattata di nuovo patologicamente come una forma di follia e descritta con realismo documentario.

Dopo la morte di Jules Edmond, profondamente colpito sia da questa che dalla guerra franco-prussiana del 1870-1871, smise di scrivere per qualche tempo ma in seguito riprese il romanzo già programmato dai fratelli, La ragazza Élisa, apparso nel 1877. Questa è un'altra storia di degrado, questa volta di una povera ragazza che si prostituisce, commette un omicidio, viene condannata a morte ma viene condannata solo a morire nell'ospedale della prigione. Seguirono altri romanzi, in particolare La Faustin (1882), lo studio psicologico di un'attrice di successo.

Durante la vita di Edmond ha anche continuato a far emergere opere d'arte, in particolare su quella del XVIII secolo e del Giappone, mentre selezioni del Blog apparve dal 1887 al 1896. La versione completa dei diari, che contengono un resoconto straordinariamente franco e colorato della vita dei fratelli e successivamente di Edmond, dal 1851 al 1896, fu pubblicata solo alla fine degli anni '1950. Edmond morì il 16 luglio 1896 e secondo i termini del suo testamento dotò nel 1900 l'Accademia Goncourt, un gruppo di 10 scrittori che godono di grande prestigio in Francia e che ogni anno assegnano il Premio Goncourt, il più famoso premio letterario francese, al opera in prosa che considerano la migliore apparsa durante l'anno.

Ulteriori letture

Un'edizione dei diari 1851-1870 è stata pubblicata come Le riviste Goncourt, 1851-1870, a cura di Lewis Galantière (trad. 1937); le selezioni dalla versione completa che va dal 1851 al 1896 sono contenute in Pagine dal Goncourt Journal, a cura di Robert Baldick (trad. 1962). Ci sono due studi in inglese dei fratelli Goncourt: un breve libro di Robert Baldick, I Goncourts (1960) e una traduzione dal francese André Billy, I fratelli Goncourt (1960). □