Dwight l. lunatico

Dwight L. Moody (1837-1899), evangelista americano, fu un eccezionale rappresentante del popolare revivalismo protestante del XIX secolo.

Dwight L. Moody nacque il 5 febbraio 1837 a Northfield, Mass. All'età di 17 anni andò a Boston ed entrò nel commercio al dettaglio di stivali e scarpe. Nel 1856 si trasferì a Chicago per migliorare le sue opportunità di affari. Mentre si trovava a Boston, era entrato in contatto con protestanti evangelici, principalmente attraverso la Young Men's Christian Association (YMCA) e una chiesa congregazionale locale. Ampliò queste associazioni a Chicago, dove divenne presto un leader nei circoli religiosi, principalmente attraverso il suo lavoro per l'YMCA locale.

Nel 1860 Moody abbandonò la sua carriera imprenditoriale per lavorare a tempo pieno per la YMCA. Ha servito come presidente del ramo di Chicago dal 1865 al 1868. Gestiva anche una grande scuola domenicale "indipendente" per le famiglie dei bassifondi, sostenuta principalmente dai membri locali della YMCA. Questa esperienza è stata essenziale per prepararlo per il suo eventuale lavoro di revivalista.

Nel 1867 Moody visitò l'Inghilterra, stabilendo immediatamente contatti con importanti evangelisti inglesi. Nel 1872 iniziò la sua carriera formale come revivalista in Gran Bretagna, accompagnato da Ira D. Sankey, il suo famoso "partner di canto" in tutti i suoi successivi importanti revival. In primo luogo hanno attirato un ampio sostegno popolare in Scozia; poi si trasferirono a sud in Inghilterra per una lunga serie di campagne, culminate con una visita di 4 mesi a Londra nel 1875.

Quell'anno Moody tornò in America, una figura nazionale, e lanciò immediatamente una serie di revival. In grandi riunioni di revival a New York, Filadelfia, Chicago e Boston ha creato la macchina di base del revivalismo di massa urbano. Era principalmente un'impresa di organizzazione che cercava di adattare le pratiche teologiche e istituzionali tradizionali del protestantesimo evangelico al nuovo ambiente urbano creato dall'industrialismo.

Sebbene Moody non abbia mai abbandonato il suo lavoro di revivalista, dopo il 1880 sviluppò altri interessi. Ha fondato tre scuole: due accademie secondarie private a Northfield, Massachusetts, e il Chicago (in seguito Moody) Bible Institute, una scuola di formazione per evangelisti laici urbani. Aiutò i funzionari nazionali dell'YMCA nell'inaugurazione del movimento studentesco volontario nel 1886, una delle principali espressioni dell'impulso missionario protestante americano. Nelle scuole di Northfield tenne anche numerose conferenze estive per adulti e giovani che offrivano un'educazione cristiana informale.

Un conservatore teologico, Moody fu sconcertato dal clima intellettuale in rapida evoluzione della fine del XIX secolo. Trovava difficile affrontare efficacemente le divisioni tra liberali e conservatori nelle chiese americane. La sua carriera di revivalista era notevolmente diminuita quando morì nel dicembre 19.

Ulteriori letture

L'unica biografia accademica di Moody è James Findlay, Dwight L. Moody: evangelista americano (1969). Analisi più brevi della carriera pubblica di Moody si trovano in Bernard Weisberger, Si sono riuniti al fiume (1958) e William McLoughlin, Revivalismo moderno (1959). Uno schizzo rivelatore del revivalist di suo figlio è Paul Moody, Mio padre: un ritratto intimo di Dwight Moody (1938).

Fonti aggiuntive

Bennett, David, DL Moody, Minneapolis, Minnesota: Bethany House Publishers, 1994.

Gericke, Paul, Esperienze cruciali nella vita di DL Moody, New Orleans: Insight Press, 1978.

Moody, William R. (William Revell), DL Moody, New York: Garland Pub., 1988, c1930.

Pollock, John Charles, Lunatico, Chicago: Moody Press, 1983. □