Duer, william

Duer, william. (1743-1799). Membro del Congresso, speculatore, ufficiale della milizia. Inghilterra e New York. Nato nel Devonshire, in Inghilterra, il 18 marzo 1743, William Duer era il terzo figlio di un ricco proprietario di grandi piantagioni ad Antigua e Dominica. Fu istruito a Eton, incaricato nell'esercito e andò in India come aiutante di campo di (Robert) Lord Clive nel 1764. Incapace di sopportare il clima, Duer tornò in Inghilterra e nel 1768 visitò New York per acquistare legname su contratto per la marina. A questo proposito conobbe Philip Schuyler e su consiglio di quest'ultimo acquistò ampi tratti di legname sopra Saratoga. Nel 1773 stabilì i suoi affari in Inghilterra e si stabilì a New York. Allineandosi con i patrioti moderati all'inizio della rivoluzione, Duer fu eletto al Congresso provinciale, che gli offrì una commissione come colonnello della milizia. Ha rifiutato l'offerta ma è diventato più attivo in politica, servendo come delegato alla Convenzione costituzionale dello stato, dove ha contribuito a redigere la costituzione di New York. Ha anche fatto parte del Comitato per la sicurezza e del Comitato per le cospirazioni che hanno preso di mira i lealisti. Nel 1777 fu nominato giudice del tribunale dei motivi comuni, incarico che mantenne per dieci anni, e fu scelto come delegato al Congresso continentale dal 1777 al 1778, dove si sedette in numerosi comitati e ottenne il rispetto dei leader del Congresso.

Duer divenne ricco grazie a varie iniziative finanziarie e commerciali, per lo più coinvolgendo il commercio di forniture militari, e non esitò mai a fare uso di informazioni privilegiate e collegamenti politici. Nel marzo 1786 fu nominato segretario del Consiglio del Tesoro. L'anno successivo fu il principale organizzatore della Scioto Company, che divenne collegata con la Ohio Company of Associates. Nel settembre 1789 Duer divenne assistente segretario del nuovo dipartimento del tesoro sotto il suo amico, Alexander Hamilton, ma sei mesi dopo si dimise, dopo che si scoprì che approfittava della sua situazione per speculare su azioni e obbligazioni. Dopo essersi impegnato in speculazioni su larga scala nelle terre del New England e in altre iniziative imprenditoriali, ha tentato di mettere all'angolo il mercato dei titoli di stato. Quando Duer non poteva soddisfare le richieste dei suoi creditori, fu arrestato per debiti il ​​23 marzo 1792 e imprigionato, scatenando il primo panico finanziario nella storia della nuova nazione. Fatta eccezione per un breve periodo nel 1797, rimase in prigione fino alla sua morte il 7 maggio 1799.