Doolittle, James

Doolittle, James (1896-1993), ufficiale dell'aeronautica militare. Doolittle, un uomo di brillanti capacità scientifiche, ricevette uno dei primi dottorati statunitensi in ingegneria aeronautica dal MIT nel 1925. Possedeva anche un immenso coraggio fisico e morale. Dopo essere entrato nel servizio aereo nel 1917, si trasferì alle riserve nel 1930. Fu pioniere del volo strumentale e vinse diverse gare di aeroplani. Negli anni '1930, come manager della Shell Petroleum, "Jimmy" Doolittle promosse lo sviluppo di carburanti per aviazione ad alto numero di ottano, che consentirono la creazione di motori a pistoni avanzati che alimentavano gli aerei da combattimento statunitensi della seconda guerra mondiale. Ha continuato a volare come pilota collaudatore e pilota, stabilendo record di tempo e velocità di volo. Dopo averlo riportato in servizio attivo nel 1940, le forze aeree dell'esercito nel gennaio 1942 lo selezionarono per guidare la prima missione di bombardamento contro il Giappone. Il "Doolittle Raid" su Tokyo da parte dei bombardieri B-25 lanciati dalle portaerei statunitensi gli è valso un salto di grado in brigata. generale e una medaglia d'onore. Ha contribuito a convincere i giapponesi a lanciare il loro disastroso Midway.

Nel novembre 1942, Doolittle guidò la dodicesima aeronautica americana in Nord Africa e nel novembre 1943 guidò la quindicesima Air Force in Italia. Nel gennaio 1944 prese il comando dell'Ottava Air Force in Gran Bretagna, che controllava fino al V-E Day. La sua promozione di tattiche aggressive di scorta di caccia ha guadagnato la superiorità aerea degli americani sulla Germania. Dopo la guerra, ha prestato servizio in numerose commissioni governative.

Bibliografia

Lowell Thomas e ed Edward Jablonski, Doolittle: A Biography, 1976.
James H. Doolittle, con e Carroll V.
Glines, non potrei mai essere così fortunato: un'autobiografia del generale James H. "Jimmy" Doolittle, 1991.

Richard G. Davis