Disastro titanico

L'orgoglio della White Star Line di proprietà britannica, il titanico era la più grande nave mai costruita quando fece il suo primo, sfortunato viaggio nel 1912. Come la maggior parte delle compagnie, la White Star Line era sempre alla ricerca di modi per superare la concorrenza. Il loro principale rivale all'epoca era la Cunard, la società che produceva i condannati Lusitania (affondato dai tedeschi nel 1917) e il Mauritania. Entrambe le navi Cunard erano impressionanti in termini di velocità. I loro motori erano all'avanguardia, i migliori prodotti in quel momento. Il presidente della White Star Line, J. Bruce Ismay (1862-1937), era fiducioso, tuttavia, di poter produrre una nave che sarebbe stata più grande, più pesante e più lussuosa di qualsiasi nave fino ad oggi.

Ritenuto indistruttibile

Il piano di White Star Line per superare la concorrenza ha prodotto il titanico. A 883 piedi (269.1 metri o 1/6 di miglio) di lunghezza, 92 piedi (28 metri) di larghezza e 104 piedi (31.7 metri) di altezza, faceva impallidire tutte le altre navi a vela. Vantava 46,328 tonnellate (42,019.5 tonnellate metriche) di acciaio e Ismay si vantava che era "praticamente inaffondabile". Dopo l'affondamento della nave, tutti avrebbero dimenticato la parte "praticamente" della sua affermazione ed etichettato Ismay un avido mascalzone e un bugiardo.

Il titanico costa $ 7.5 milioni per la costruzione (l'equivalente di circa $ 400 milioni oggi). I passeggeri che potevano permettersi un passaggio di prima classe hanno apprezzato l'uso della piscina riscaldata sul ponte (la prima del suo genere), quattro ascensori elettrici e una palestra completamente attrezzata. Potevano mangiare nell'elegante sala da pranzo (capienza di 554 posti a sedere), o pagare un extra per godersi il loro cibo servito su porcellane e bicchieri in un ambiente più privato. In qualsiasi momento della giornata, questi passeggeri potevano prendere in prestito libri dalla magnifica biblioteca, quindi passeggiare su uno dei ponti per leggere mentre si crogiolavano al sole. Chi aveva bisogno di un taglio di capelli ha visitato uno dei due barbieri. Per questo segmento di titanicoPer i passeggeri, l'esperienza è stata di un lusso indimenticabile.

Classe di guida meno affascinante

Sotto la grandiosità della prima e persino della seconda classe c'era la sezione di governo della nave. Steerage era in netto contrasto con l'opulenza (lusso) dei piani superiori. Non c'erano sale da pranzo né piste da ballo per questi passeggeri: dormivano in piccole stanze senza finestre delle dimensioni di armadi, in letti fatti con lenzuola e coperte ruvide e di qualità inferiore. Rispetto al biglietto di sola andata da $ 4,350 per un passaggio da salotto di prima classe, il passaggio di governo da $ 40 ha ottenuto ai suoi acquirenti poco altro che il trasporto attraverso l'oceano.

Molti passeggeri in terza classe erano donne e bambini. Un gran numero di loro non parlava inglese, il che rendeva difficile la comunicazione con l'equipaggio della White Star Line che lavorava in terza classe. A differenza dei loro compagni di nave di prima e seconda classe, i passeggeri di terza classe non hanno ricevuto l'esercitazione richiesta per la scialuppa di salvataggio. Sarebbe un'omissione costosa.

Il titanico Partì per il suo (primo) viaggio inaugurale il 10 aprile 1912. Partì da Southampton, in Inghilterra, per un viaggio di sei giorni verso New York. Nel corso degli anni, il numero di persone a bordo del titanico è stato contestato. È generalmente accettato che il giorno in cui la nave ha colpito l'iceberg, 329 passeggeri erano in prima classe, 285 in seconda e 710 in terza. C'erano anche 899 membri dell'equipaggio a bordo.

L'avvertimento è arrivato troppo tardi

La sera del 14 aprile 1912, il capitano e l'equipaggio ricevettero più di un avviso di presenza di ghiaccio nell'area. Nonostante questi avvertimenti, il titanico forgiato avanti. Il membro dell'equipaggio di guardia ha visto l'iceberg prima della collisione. Suonò tre volte il campanello d'allarme. Telefonò al ponte con l'avvertimento, ma ormai era troppo tardi. Trentasette secondi dopo, alle 11:40, il titanico ha colpito l'iceberg. Si trovava a circa quattrocento miglia dalla costa di Terranova, in Canada. Segnali di soccorso sono stati immediatamente inviati ad altre navi della zona per informarli del titanico aiuto necessario. Il Carpazia era il più vicino, ma anche così era a 58 chilometri.

Alle 12:25 è stato dato l'ordine di portare donne e bambini nelle scialuppe di salvataggio. Venti minuti dopo, la prima barca è stata calata in acqua. Anche se poteva ospitare sessantacinque persone, solo diciannove dei posti

sono stati riempiti. Questo sottoutilizzo si è verificato con tutte le scialuppe di salvataggio tranne due (in ognuna di queste due la capacità era traboccante di settanta passeggeri) e sarebbe stata fonte di critiche nelle indagini che seguirono.

Pandemonium

Quegli sfortunati passeggeri che viaggiavano in timoneria furono quasi dimenticati. Nella confusione di massa sopra il ponte, non è chiaro se siano mai stati dati ordini di evacuare i passeggeri dai ponti inferiori. Alcuni dei cancelli del ponte superiore erano chiusi. Alcuni passeggeri che sono riusciti a raggiungere un cancello aperto per la fuga sono stati respinti dai membri dell'equipaggio. L'altro equipaggio ha permesso solo a donne e bambini di terza classe di salire le scale per soccorrere.

Quando i passeggeri di terza classe furono in grado di raggiungere i ponti superiori, la maggior parte delle scialuppe di salvataggio stavano remando verso Carpazia o era già arrivato alla nave di soccorso. Successivamente sarebbe stato rivelato che, se le scialuppe di salvataggio fossero state riempite al massimo, altri 473 passeggeri avrebbero potuto mettersi in salvo. Tutte le donne e i bambini persi nel disastro avrebbero potuto essere salvati.

Alle 2:20 del mattino del 15 aprile 1912, il titanico scomparso sotto il mare. La nave che aveva impiegato tre anni per costruire ha impiegato meno di tre ore per affondare. Delle oltre duemila persone a bordo, circa millecinquecento sono morte.

L'inchiesta ufficiale ha rivelato la disperazione

Un'indagine fu condotta da funzionari britannici dal 2 maggio al 3 luglio 1912. Membri dell'equipaggio e sopravvissuti testimoniarono durante l'inchiesta. I resoconti di ciò che accadde quella fatidica notte variavano notevolmente, il che è comune all'indomani di un evento segnato dalla confusione di massa. Alcuni testimoni oculari hanno riferito che i membri dell'equipaggio erano più interessati a salvare se stessi piuttosto che i passeggeri. È stato anche riferito che alcuni membri dell'equipaggio hanno effettivamente sparato ad alcuni passeggeri durante il caos, sia per mantenere l'ordine o per ottenere un posto sulle scialuppe di salvataggio.

Qualunque cosa possa essere accaduta quella notte, la prima Convenzione internazionale per la sicurezza della vita in mare fu convocata a Londra, in Inghilterra, nel 1913. Furono stabilite regole e regolamenti. Ogni nave dovrebbe avere abbastanza spazio per le scialuppe di salvataggio per ogni passeggero a bordo. Una legge ora richiedeva esercitazioni sulle scialuppe di salvataggio per tutti i passeggeri durante ogni viaggio. Le navi dovrebbero anche mantenere una sorveglianza radiofonica XNUMX ore su XNUMX. Un altro risultato diretto della tragedia fu la formazione dell'International Ice Patrol. Questa organizzazione avviserebbe le navi della presenza di iceberg nelle rotte marittime del Nord Atlantico.