Desegregazione del liceo centrale di Little Rock

Nel settembre 1957, nove adolescenti neri ruppero la linea del colore (la separazione degli studenti bianchi e neri) in una scuola superiore pubblica a Little Rock, AR . I giovani si erano trasferiti volontariamente alla Central High School, un tempo tutta bianca. Il loro trasferimento faceva parte di un piano urbano per conformarsi a un 1955 Corte Suprema stabilendo che i consigli scolastici desegreghino (smettano di separare le razze) il più rapidamente possibile. (Vedere Desegregazione delle scuole pubbliche .)

Questi nove coraggiosi adolescenti, che sapevano che avrebbero dovuto affrontare una folla bianca arrabbiata per raggiungere la loro nuova scuola, furono presto chiamati Little Rock Nine. I segregazionisti della regione - persone che miravano a mantenere le razze separate nelle scuole e in altri luoghi pubblici - guidati dal governatore dell'Arkansas Orval E. Faubus (1910-1994), si stavano preparando a fermarli ad ogni costo.

Il governatore sfida i tribunali federali

Il governatore Faubus aveva cercato di ottenere un tribunale federale per ritardare l'integrazione scolastica. Ha sostenuto che il ritardo avrebbe evitato la violenza razziale, ma i tribunali non lo hanno sostenuto. Faubus ha quindi ordinato alla Guardia Nazionale dell'Arkansas di escludere gli studenti neri dalla Central High. Il 4 settembre 1957, il presidente della sezione statale della Associazione nazionale per l'avanzamento della gente di colore (NAACP), Daisy Bates (1914-1999), condusse otto studenti neri alla scuola, ma furono allontanati dalle guardie puntando a baionetta (una baionetta è una lama appuntita fissata all'estremità di un fucile). La nona studentessa, la quindicenne Elizabeth Eckford (1941–), camminava da sola; una folla bianca la schernì, la imprecò e la minacciò mentre sfuggiva per un pelo alle ferite. Dieci giorni dopo, presidente Dwight D. Eisenhower (1890–1969; servito 1953–61) invitò Faubus a essere suo ospite nella sua residenza estiva di RI e ha esortato il governatore a smettere di disobbedire agli ordini del tribunale. Un giudice federale ha ordinato il ritiro delle guardie dell'Arkansas dalla Central High. Faubus, tuttavia, rimase insolente.

Entrarono le truppe federali

Il 23 settembre, i Little Rock Nine sono stati scortati alla Central High dalla polizia locale. Una folla di diverse migliaia di segregazionisti bianchi si era radunata alla scuola per impedire ai bambini di entrare. In una scena spaventosa, la polizia è stata costretta a far evacuare i loro capi dalla scuola per proteggerli dalla violenza. La situazione della mafia era così minacciosa il giorno successivo che il sindaco di Little Rock Woodrow Mann (1916-2002) inviò al presidente Eisenhower una richiesta urgente di truppe federali. Eisenhower non sosteneva personalmente la desegregazione, ma con riluttanza federalizzò la Guardia Nazionale dell'Arkansas (ponendola sotto la gestione del governo federale, piuttosto che statale) e inviò gli Stati Uniti Esercito truppe per proteggere gli studenti. La mattina seguente, più di mille soldati della 101a divisione aviotrasportata accompagnarono il Little Rock Nine nella Central High.

Le truppe dell'esercito rimasero a Little Rock per più di due mesi per tenere sotto controllo la violenza della folla, e le unità della Guardia Nazionale rimasero fino alla fine dell'anno scolastico nel maggio 1958. Anche così, i Little Rock Nine subirono continue molestie da parte di segregazionisti arrabbiati all'interno e all'esterno del scuola. Uno dei Little Rock Nine, Minnijean Brown (1941–), perse la pazienza dopo ripetute provocazioni verbali e fisiche e fu espulso nel febbraio 1958 per aver scambiato osservazioni razziali con una ragazza bianca (che rimase una studentessa in regola).

Sfida continua

Un anno dopo, nel settembre 1958, la Corte Suprema stabilì all'unanimità che la desegregazione scolastica doveva procedere a Little Rock. Faubus ha risposto chiudendo tutte le scuole pubbliche della città per l'anno scolastico 1958-59. I Little Rock Nine non andarono a scuola quell'anno. Solo nell'agosto 1959, dopo che la Corte Suprema aveva bandito il progetto di Faubus, le scuole superiori pubbliche riaprirono in modo integrato.

Vittoria dolorosa

Il lungo calvario dei Little Rock Nine non ha portato guadagni immediati per il movimento per i diritti civili . Il presidente Eisenhower non ha mai appoggiato la richiesta della Corte Suprema di desegregazione scolastica. In un sondaggio d'opinione condotto alla fine del 1958, gli americani hanno selezionato il governatore Faubus come uno dei loro dieci uomini più ammirati. Quell'autunno vinse la rielezione con una valanga di voti e rimase praticamente imbattibile nella politica dell'Arkansas per quasi dieci anni. Faubus era solo uno dei tanti politici bianchi del sud di quell'epoca che salirono alla ribalta nazionale a causa della loro opposizione provocatoria alla desegregazione scolastica.

Nel 1960, solo il 6.4% degli scolari neri del sud (e lo 0.2% di quelli del profondo sud) frequentava le lezioni con i bianchi. Tuttavia, i Little Rock Nine hanno ricevuto riconoscimenti internazionali per il loro coraggio nel cercare la giustizia razziale. Ernest Green (1941–) fu il primo studente nero a diplomarsi alla Central High nel maggio 1958. Qualunque fosse il costo personale, quando ricevette il diploma sapeva di aver ottenuto una grande vittoria nel movimento per i diritti civili.