Delaware (persone)

Gli indiani del Delaware, i nativi americani che si chiamano Lenape, sono il gruppo di nativi più numeroso sopravvissuto dalla regione dell'Atlantico centrale, principalmente perché non hanno combattuto una grande guerra né sono stati vittime delle incursioni degli schiavi. Inoltre, hanno tenuto un rito annuale di ringraziamento chiamato gamwing (rito della grande casa), che forniva un focus culturale che li sosteneva nelle continue avversità. La loro ancora di salvezza aborigena era il fiume che prende il nome da loro che ha canali di drenaggio che coprono il New Jersey, la Pennsylvania orientale e le sezioni adiacenti di New York, Connecticut e Delaware.

La cultura tradizionale dei Delaware era basata nel villaggio con campi coltivati ​​e territori di caccia all'interno di uno spartiacque. La parentela è stata rintracciata attraverso la madre e ogni segmento locale di un clan matrilineare apparteneva a una delle tre unità generali (una fratria) i cui emblemi erano il Lupo, la Tartaruga e la Turchia. La loro economia mescolava la pesca e la coltivazione del mais con la caccia. Le due maggiori divisioni politiche sopravvissute nel ventunesimo secolo sono i Monsi della patria settentrionale e gli Unami del sud. I sopravvissuti dei gruppi costieri furono brevemente conosciuti come Unalachtigo.

Mentre spagnoli, svedesi, tedeschi, inglesi e francesi avevano tutti contatti con i Delaware, le influenze religiose dei Quaccheri e dei Moravi ebbero il maggiore impatto. Alcuni Delaware si convertirono, ma anche quelle religioni divennero dei contrari ai profeti che periodicamente rivitalizzavano le loro vite. John "Moonhead" Wilson continuò questa tradizione nel 1900, sostenendo contemporaneamente il cattolicesimo, la danza fantasma e gli inizi della chiesa dei nativi americani (peyotismo).

Costretti nell'Ohio, i Delaware si divisero nel 1800. La maggior parte dei Monsi si trasferì in Ontario. Gli Unami continuarono per l'Indiana, dove attraversarono un importante risveglio religioso, poi in Missouri, Kansas e Oklahoma, dove furono costretti a unirsi alla nazione Cherokee nel 1867. La scheggia "occidentale" Delawares, che si era alleata con Caddos in Texas , furono costretti a entrare in Oklahoma nel 1859. Nel 1996 la maggioranza del Delaware, con diecimila iscritti, tornò allo stato sovrano, sebbene i Cherokee continuassero a opporsi alla corte federale.

Bibliografia

Goddard, Ives. "Delaware." In Manuale degli indiani del Nord America. A cura di William C. Sturtevant et al. Vol. 15: Nordest, a cura di Bruce Trigger. Washington, DC: Smithsonian Institution, 1978.

Miller, Jay. "Il Delaware come donne: una soluzione simbolica". Etnologo americano 1, no. 3 (1974): 507-514.

———. "L'epurazione del 1806 nel Delaware dell'Indiana: stregoneria, genere, confini e legittimità." etnostoria 41, no. 2 (1994): 245-266.

Jaymugnaio