Dean, james (1931-1955)

Nella sua vita fin troppo breve - aveva solo ventiquattro anni quando morì in un incidente con la sua elegante automobile Porsche - l'attore James Dean arrivò a simboleggiare l'alienazione adolescenziale della classe media, in stile anni Cinquanta. Dopo essere apparso brevemente su Broadway (vedi voce sotto gli anni '1900 — Film e teatro nel volume 1) e televisione (vedi voce sotto gli anni '1940 - TV e radio nel volume 3) e interpretando piccole parti in diversi film, Dean ha recitato in tre film: La valle dell'Eden (1955) Gioventù bruciata (1955), e Gigante (1956), ottenendo nomination all'Oscar come miglior attore per il primo e l'ultimo. In ciascuno, era la personificazione (rappresentazione umana) dell'ansiosa gioventù americana della metà degli anni '1950. Fu scelto come un adolescente minaccioso e vulnerabile la cui presenza era sconvolgente durante quella che altrimenti sarebbe stata un'era di prosperità e conformità (agendo in accordo con le visioni sociali stabilite) dopo la seconda guerra mondiale (1939-45).

La celebrità di Dean è durata poco più di un anno. Il suo tempo sotto i riflettori è stato sorprendentemente breve come qualsiasi grande star della storia del cinema. La sua morte prematura, unita al suo potenziale insoddisfatto, lo trasformarono immediatamente in un'icona culturale americana, un simbolo della cultura americana, uno status che continua nel ventunesimo secolo.

—Rob Edelman

Per maggiori informazioni

Gilmore, John. Vivi velocemente — muori giovane: ricordando la breve vita diJames Dean. New York: Thunder Mouth Press, 1997.

JamesDean.com: il sito Web ufficiale.http://www.jamesdean.com/ (visitato il 5 marzo 2002).

Gigante, Randall. The Unabridged James Dean: His Life and Legacy from A to Z. Chicago: contemporanea, 1991.

Schroeder, Alan. James Dean. New York: Chelsea House, 1994.