Davie, william richardson

Davie, william richardson. (1756–1820). Ufficiale patriota, commissario generale dell'esercito del sud sotto il generale Nathanael Greene, governatore della Carolina del Nord. Nato a Egremont, in Inghilterra, il 20 giugno 1756, Davie fu portato dal padre nell'insediamento di Waxhaws nella Carolina del Sud nel 1763 per essere adottato dallo zio materno, William Richardson, un sacerdote presbiteriano. Nel 1776 Davie si laureò a Princeton con il massimo dei voti e si stabilì a Salisbury, nel North Carolina, per studiare legge. Ha servito nella milizia per tre mesi sotto il generale Allen Jones nel 1777 e nel 1778. Nel 1779, come capitano della milizia, ha guidato le operazioni contro i lealisti nel North Carolina. Promosso maggiore, raccolse una truppa di cavalleria e si unì alla divisione del generale Casimir Pulaski. Fu gravemente ferito a Stono Ferry, nella Carolina del Sud, il 20 giugno 1779. All'inizio dell'anno successivo, dopo una lenta ripresa, sollevò un'altra truppa di cavalleria e operò a nord di Waxhaws Creek, a volte con Thomas Sumter, nella sanguinosa guerra partigiana che seguì la resa di Charleston. Si distinse particolarmente a Hanging Rock durante il fidanzamento del 6 agosto 1780. Successivamente ricevette una promozione a colonnello. Dopo la sconfitta del Patriot a Camden, gli viene attribuito il merito di aver usato il suo piccolo comando, in contraddizione con gli ordini del generale Horatio Gates, per risparmiare preziose scorte. Ottenne un coraggioso successo alla Wahab's Plantation il 21 settembre e poi, con soli 20 uomini, fermò temporaneamente il generale Charles Cornwallis e il suo intero esercito a Charlotte, nella Carolina del Nord, il 26 settembre 1780. Quando gli inglesi si ritirarono nella Carolina del Sud. , Davie ha molestato i loro fianchi e la parte posteriore.

Avendo dimostrato di essere un comandante eccezionale, Davie rimase amaramente deluso quando Greene lo scelse come suo commissario generale. Quando Davie ha protestato dicendo che non sapeva nulla di soldi e conti, Greene ha detto: "Non preoccuparti. Non ci sono soldi e quindi non ci sono conti". Nonostante le enormi difficoltà e un acuto disgusto per il lavoro, Davie è stato all'altezza delle aspettative di Greene. Nel 1782 si stabilì ad Halifax, nella Carolina del Nord, e sposò Sarah Jones, la ricca figlia del suo ex comandante e nipote di Willie Jones. Aveva ottenuto la licenza per esercitare la professione legale nel 1780 e divenne un importante avvocato. Ha rappresentato Halifax nella legislatura dal 1786 al 1798, è stato un delegato alla Convenzione costituzionale nel 1787, è stato un ardente federalista ed è stato in gran parte responsabile dell'istituzione e dell'organizzazione dell'Università della Carolina del Nord. Divenne comandante delle truppe dello stato nel 1797 e generale di brigata dell'esercito americano durante la crisi del 1798-1800. Divenne governatore della Carolina del Nord nel 1798 e l'anno successivo fu commissario per la pace in Francia. Sconfitto per l'elezione al Congresso nel 1803, Davie lasciò la politica e si ritirò nella sua piantagione, "Tivoli", nella contea di Lancaster, nella Carolina del Sud, dove morì il 5 novembre 1820.