David field mamet

Il drammaturgo e sceneggiatore David Mamet (nato nel 1947) è molto apprezzato per la sua resa accurata del vernacolo americano, attraverso la quale esplora la relazione tra linguaggio e comportamento.

David Alan Mamet è nato a Chicago, Illinois, il 30 novembre 1947. Ha studiato al Goddard College nel Vermont e alla Neighborhood Playhouse School of Theatre di New York.

La prima commedia di Mamet a ricevere attenzione, Le variazioni dell'anatra (1972), mostra caratteristiche comuni a gran parte del suo lavoro: un'ambientazione fissa, pochi personaggi, una trama sparsa e un dialogo che cattura i ritmi e la sintassi del discorso quotidiano. In questa commedia, due uomini ebrei anziani siedono su una panchina del parco discutendo una pletora di argomenti non correlati. La prossima commedia di Mamet, Perversità sessuale a Chicago (1974), esamina la confusione e le idee sbagliate che circondano le relazioni tra uomini e donne. Mentre alcuni recensori hanno trovato questo lavoro offensivo e misogino, Julius Novick ha sostenuto che la commedia "è una commedia compassionevole e mesta su quanto sia difficile ... per gli uomini darsi alle donne e per le donne darsi agli uomini. Ciò suggerisce che l'unica cosa da temere, sessualmente, è la paura stessa ". Questa commedia è stata adattata per il cinema come A proposito di Last Nigh….

In American Buffalo (1975) e Il motore ad acqua: una favola americana (1977), Mamet esplora le contraddizioni e i miti prevalenti nel mondo degli affari. Bufalo americano, per il quale Mamet ha ricevuto il New York Drama Critics Circle Award, è ambientato in un rigattiere dove tre uomini tramano per rubare una moneta preziosa. Una mancanza di comunicazione e comprensione fa sì che gli uomini abbandonino i loro sforzi. Il protagonista di Il motore ad acqua crea un motore innovativo ma viene ucciso quando rifiuta di vendere la sua invenzione agli avvocati aziendali.

Una vita a teatro (1977) offre una visione cruda e ironica del mondo teatrale attraverso le performance e le conversazioni dietro le quinte tra un attore veterano e un novizio. Edith Oliver ha osservato: "Mamet ha scritto - con gentile ridicolo; in battute, grandi e minuscole; e nella commedia, alte e basse - una lettera d'amore al teatro". Il Bosco (1977) coinvolge una giovane coppia che scopre le realtà più oscure della loro relazione durante una vacanza in una capanna isolata nel bosco. Mamet lo seguì Il Bosco con tre brevi drammi domestici in cui pone una notevole enfasi sul dialogo. In Reunion (1977), una donna e il padre alcolizzato fanno i conti con la loro separazione ventennale; in Dark Pony (1977), un padre racconta una storia alla sua giovane figlia mentre guidano verso casa a tarda notte; e La santità del matrimonio (1979) riguarda la separazione di una coppia sposata.

Americani (1982), l'opera più acclamata di Mamet, è una denuncia degli affari americani. In questo gioco, quattro agenti immobiliari della Florida in competizione per diventare il miglior venditore della loro azienda vittimizzano i clienti ignari. Sebbene Mamet dipinga gli agenti come immorali e immorali, mostra rispetto per la loro finezza e simpatizza con il loro modo di vivere eccessivamente competitivo. Americani è stato insignito sia del Premio Pulitzer per il teatro che del New York Drama Critics Circle Award. La prossima commedia di Mamet, Edmond (1982), coinvolge un uomo d'affari infelice che lascia la moglie e si avventura nei quartieri marittimi di New York City. Dopo essere stato picchiato e derubato, l'uomo si rivolge alla violenza e viene imprigionato per aver ucciso una cameriera. Gerald Weales ha visto questa commedia come un esempio agghiacciante di come "diventiamo parte del nostro ambiente distruttivo". Prato per cani (1985) e Lo scialle (1985) sono opere complementari in cui Mamet impiega elementi soprannaturali. La prima commedia è incentrata su un omicidio bizzarro e irrisolvibile, mentre la seconda riguarda gli sforzi fraudolenti di un sensitivo per ottenere l'eredità di un cliente.

Oltre al suo lavoro per il teatro, Mamet ha scritto diverse sceneggiature. Il primo, un adattamento del romanzo di James M. Cain Il postino suona sempre due volte, è generalmente considerato lo sforzo meno riuscito di Mamet. In Il verdetto, basato sul romanzo di Barry Reed Verdetto, un avvocato alcolizzato e oppresso combatte l'ingiustizia all'interno del sistema giudiziario per vincere una causa per negligenza professionale per una donna che ha subito danni cerebrali durante il parto. I revisori hanno esaltato il dialogo laconico di Mamet, citando la sintesi della giuria dell'avvocato come una sequenza particolarmente potente del film. Nella sua sceneggiatura Gli intoccabili, Mamet incorpora elementi tratti dalle memorie dell'agente federale Eliot Ness e dalle popolari serie radiofoniche e televisive. Ambientato a Chicago, il film si concentra sulla lotta di Ness per sostenere la legge sul proibizionismo e assicurare alla giustizia il mafioso Al Capone. Sebbene David Denby abbia trovato la sceneggiatura inferiore agli standard per uno scrittore del talento di Mamet, ha chiamato gli intoccabili "una celebrazione delle forze dell'ordine come spettacolo americano, un film semplice e ampiamente divertente".

Mamet ha anche insegnato al Goddard College, alla Yale Drama School e alla New York University. Inoltre, tiene spesso lezioni alla Atlantic Theatre Company ed è stato uno dei membri fondatori della compagnia.

Ulteriori letture

Bigsby, CWE, David Mamet, Metheun, 1985.

Bock, Hedwig e Albert Wertheim, redattori, Saggi sul dramma americano contemporaneo, 1981, Max Hueber, pagg. 207-23.

Carroll, Dennis, David Mamet, San Martino, 1987.

Serie bibliografica di autori contemporanei, Volume 3, Gale, 1986.

Critica letteraria contemporanea, Gale, volume 9, 1978, pagg. 360-61; Volume 15, 1980, pagg. 355-58; Volume 34, 1985, pagg. 217-24; Volume 46, 1988, pagg. 245-56.

Re, Kimball, Dieci drammaturghi americani moderni, Garland, 1982.

America, 15 maggio 1993, pag. 16. □