Dai boschi profondi alla civiltà

DAL BOSCO PROFONDO ALLA CIVILTA '. Al momento in cui Dai boschi profondi alla civiltà, di Charles Eastman (o Ohiyesa, il suo nome come Santee Sioux), fu pubblicato nel 1916, i nativi americani non erano più visti semplicemente come selvaggi che meritavano il loro destino. Invece, con la fine delle ostilità di frontiera e la crescente popolarità di gruppi come i Boy Scouts e Camp Fire Girls, entrambi organizzati nel 1910, il pubblico americano era arrivato ad associare gli indiani a qualità nobili come il coraggio e la consapevolezza ambientale. Pochi non indiani comprendevano la complessa e tragica storia dei nativi americani, ma la maggior parte era curiosa delle culture indigene del continente. Charles Eastman ha scritto il suo autobiografico Dai boschi profondi alla civiltà per questi curiosi americani. Questo libro descrive la vita di Eastman dalla sua infanzia lungo il confine tra il Minnesota e il Canada, attraverso la sua istruzione presso le scuole missionarie, il Dartmouth College e la Boston University Medical School, fino alla sua carriera da adulto come medico, funzionario della YMCA e attivista e docente indiano. Ma l'architettura e lo stile piacevole del libro sono ingannevoli. Piuttosto che tracciare il "progresso" di un giovane uomo dalla natura selvaggia alla civiltà, la narrativa di Eastman diventa sempre più pessimistica quando il giovane medico assiste alla corruzione nelle agenzie indiane, al crudele omicidio a Wounded Knee, nel South Dakota, nel 1890, e all'ipocrisia della società bianca. Piuttosto che "ascendere" alla civiltà, Eastman sembra sprofondare sempre più nella disperazione. Alla fine, l'autore afferma la saggezza dei suoi anziani nativi e mette in dubbio i risultati della "civiltà".

Bibliografia

Hoxie, Frederick E., ed. Talking Back to Civilization: Indian Voices from the Progressive Era. Boston: Bedford / St. Martin's Press, 2002.

Wilson, Raymond. Ohiyesa: Charles Eastman, Santee Sioux. Urbana: University of Illinois Press, 1983.

Frederick E.Hoxie