Dafydd ap Llywelyn

Dafydd ap Llywelyn (c.1208–46), principe di Gwynedd (1240–6). L'unico figlio di Llywelyn ab Iorwerth, principe di Gwynedd, e Joan, figlia di re Giovanni, fu dichiarato erede del principato di suo padre. Questo fu riconosciuto da Enrico III (1220) e dal papa (1222), ei nobili gallesi gli giurarono fedeltà (1226, 1238); ha reso omaggio a Enrico III (1229). Il matrimonio di Dafydd con Isabella, figlia di William de Braose, incorporò Builth nel dominio di Llywelyn. L'elevazione di Dafydd ha alienato il suo fratello maggiore illegittimo Gruffydd, e la tensione è cresciuta con l'invecchiamento del padre; nel 1239 Dafydd privò Gruffydd di alcune terre e lo imprigionò. Quando Llywelyn morì (1240), Enrico III decise di frenare le ambizioni di Dafydd. A Gloucester (15 maggio) fu nominato cavaliere dal re, che ricevette il suo omaggio; ma gli acquisti di Llywelyn al di fuori di Gwynedd furono negati e l'omaggio degli altri nobili gallesi fu riservato al re. Questi termini umilianti furono imposti a Dafydd negli accordi a Gwerneigron e Londra (29 agosto e 24 ottobre 1241), mentre Gruffydd fu consegnato a Enrico III, che lo sfruttò contro Dafydd. Dopo la morte di Gruffydd (1 marzo 1244) mentre cercava di scappare dalla Torre di Londra, Dafydd decise di resistere al re: ottenne il sostegno dei nobili gallesi, chiese l'approvazione del papa, scrisse al re di Francia, definendosi principe del Galles , e riprese la politica del padre di creare un principato moderno e feudale. Enrico III lanciò una spedizione contro di lui (1245), ma fu la morte improvvisa di Dafydd ad Aber (25 febbraio 1246) che fermò le sue ambizioni. Fu sepolto nell'abbazia di Aberconwy. Non aveva eredi ei figli di Gruffydd rivendicarono Gwynedd; per il momento, tuttavia, il trionfo della corona era completo, come illustrava il trattato di Woodstock (30 aprile 1247).

Ralph Alan Griffiths