Crown Point, New York

Crown Point, New York. A una dozzina di miglia a nord di Ticonderoga, sulla sponda occidentale del lago Champlain, Crown Point fu teatro di una battaglia tra l'esploratore francese Samuel de Champlain e gli Irochesi nel 1609 che segnò l'inizio di un secolo e mezzo di ostilità. Nel 1735 i francesi iniziarono a costruire Fort St. Frédéric come fortificazione permanente in pietra e completarono i lavori principali intorno al 1740. Sostituì un posto temporaneo stabilito quattro anni prima sulla sponda orientale a Pointe de la Chevelure (in seguito chiamato Chimney Point). Una spedizione coloniale nel 1755 fu interrotta prima del punto, e in risposta i francesi costruirono il molto più grande Fort Carillon (Ticonderoga), che bloccò altre spedizioni inglesi fino al 1759. Quell'anno il generale Jeffery Amherst costrinse i francesi a evacuare entrambe le posizioni e far saltare in aria i lavori. Quindi si mise a costruire un nuovo forte duecento metri a sud del sito di Fort Frédéric, tre volte più grande di Ticonderoga; ma con la pace del 1763 aveva solo una guarnigione custode. Durante un incendio nell'aprile 1773 la rivista esplose, causando ingenti danni, e gli inglesi spostarono la maggior parte degli uomini e delle armi a Ticonderoga.

Il 12 maggio 1775 Ethan Allen inviò una spedizione sotto Seth Warner, il suo secondo in comando, per catturare Crown Point. I nove soldati arruolati (e i loro dieci dipendenti) si arresero prontamente. Divenne un punto di sosta logistica durante l'invasione americana del Canada e una base avanzata per la controffensiva di Guy Carleton nell'ottobre e novembre del 1776.

Alla fine di giugno 1777 le forze dell'offensiva di Burgoyne si spostarono attraverso Crown Point nel loro cammino verso sud, ma non ne fecero mai una base significativa. In ottobre, dopo la resa di Burgoyne, il distaccamento ricadde a St. John's come parte dell'evacuazione delle intere linee di comunicazione Lake Champlain-Lake George. Per il resto della guerra fu visitata solo dalle pattuglie.