Craig v. Boren

CRAIG V. FORATURA, 429 US 190 (1976), ha stabilito il criterio costituzionale per le leggi che discriminano in base al genere. Nel 1958, l'Oklahoma ha promulgato una legge che consente alle donne di acquistare birra contenente il 3.2% di alcol all'età di diciotto anni, mentre gli uomini non potevano farlo fino a quando non avevano raggiunto i ventuno anni. Nel 1972 Craig, un uomo di età inferiore ai ventuno anni, e Whitener, una donna che gestisce un bar, hanno impugnato la legge presso il tribunale distrettuale degli Stati Uniti per il distretto occidentale dell'Oklahoma, sostenendo che costituiva "una discriminazione spietata contro i maschi dai XNUMX ai XNUMX anni di età ", violando così la clausola di pari protezione del Quattordicesimo Emendamento. La Corte Distrettuale ha confermato la legge dell'Oklahoma, innescando un appello alla Corte Suprema.

In precedenza, le distinzioni di genere venivano giudicate da un "test di base razionale", che chiedeva se gli organi legislativi avessero motivo di credere che la discriminazione sessuale in alcuni casi servisse l'interesse pubblico. Ma in Reed v. Reed (1971), la Corte ruppe con una tendenza secolare nell'interpretazione del Quattordicesimo Emendamento, invalidando una legge dello Utah che discriminava in base al sesso, perché riteneva che la "base razionale" non fosse sufficiente a sostenere la discriminazione. L'opinione di Reed sembrava segnalare uno spostamento verso l'applicazione del test di "scrutinio rigoroso" per le classificazioni razziali alle classificazioni di genere. Frontiero contro Richardson (1973) hanno riesaminato le questioni presentate da Reed contro Reed, ma non ha chiarito se "un controllo rigoroso" si applicherebbe alle discriminazioni di genere. In Craig contro Boren la Corte ha infine stabilito quale criterio applicare nelle classificazioni di genere.

L'Oklahoma ha affermato che lo statuto ha migliorato la sicurezza pubblica, indicando prove statistiche che dimostrano che gli uomini erano leggermente più propensi a commettere reati stradali legati all'alcol rispetto alle donne. Il tribunale distrettuale, citando Reed contro Reed, aveva scoperto che le prove statistiche dell'Oklahoma avallano la distinzione di genere, sostenendo l'obiettivo statutario di una maggiore sicurezza del traffico. La Corte Suprema non era d'accordo, ritenendo che le prove fossero eccezionalmente limitate e offrì "solo una risposta debole alla questione della parità di protezione presentata qui". Il giudice William Brennan, scrivendo per la maggioranza della Corte 7 a 2, ha sottolineato che le prove utilizzate per difendere le discriminazioni dovrebbero essere convincenti. Annullando lo statuto dell'Oklahoma, Brennan ha affermato che "il rapporto tra genere e sicurezza stradale diventa troppo tenue per soddisfare Reed contro Reed's requisito che la differenza di genere sia sostanzialmente correlata al raggiungimento dell'obiettivo statutario. " Craig contro Boren ha stabilito che la Corte non avrebbe applicato né i test di "base razionale" né di "controllo rigoroso", basandosi invece su un controllo "rafforzato" o "intermedio" delle discriminazioni di genere.

R. Volneyalzata