Costruzioni di confronto

Harry S. Truman
... 34

George C. Marshall
... 43

Harry S. Truman
... 52

A All'inizio del 1947 giunse un chiaro annuncio di una nuova politica statunitense nei confronti dei sovietici, innescato da eventi nel Mediterraneo orientale. In Grecia, la guerra civile infuriava tra combattenti della resistenza sostenuti dai comunisti e forze dalla Gran Bretagna che stavano tentando di sostenere l'influenza britannica in Grecia. La Turchia era stata anche sotto l'influenza britannica durante la seconda guerra mondiale (1939-45) e aveva bisogno dell'aiuto britannico offerto. Il 21 febbraio 1947 gli inglesi, fortemente indeboliti dalle spese della seconda guerra mondiale, annunciarono in un messaggio da Londra a Washington di non poter più inviare aiuti militari ed economici alla Grecia o alla Turchia. Gli inglesi hanno rivelato che avrebbero lasciato la Grecia e la Turchia entro sei settimane e speravano che gli Stati Uniti si assumessero la responsabilità degli aiuti ai due paesi.

Funzionari amministrativi statunitensi, compreso il Segretario di Stato George C. Marshall (1880–1959) e il Sottosegretario Dean Acheson (1893–1971), si strinsero con i leader del Congresso degli Stati Uniti. Decidendo che gli Stati Uniti devono sostituire la presenza britannica, il 12 marzo 1947, il presidente degli Stati Uniti Harry S. Truman (1884–1972; servito 1945–53) si rivolse al Congresso. Il primo estratto di questo capitolo è tratto da un "Messaggio speciale al Congresso sulla Grecia e la Turchia: la dottrina Truman", pubblicato nel Documenti pubblici dei presidenti degli Stati Uniti: Harry S. Truman, 1947. La Dottrina Truman si proponeva di aiutare qualsiasi paese del mondo in cui i popoli liberi fossero minacciati dalla diffusione del comunismo.

Non solo i comunisti stavano guadagnando terreno in Grecia e Turchia, ma anche in Francia e in Italia. Le economie di Francia e Italia soffrivano ancora delle perturbazioni causate dalla seconda guerra mondiale. Quando il segretario Marshall visitò l'Europa nell'aprile 1947, rimase sbalordito dalle condizioni di povertà che vedeva. Il 5 giugno Marshall ha tenuto un discorso all'Università di Harvard in cui ha introdotto un nuovo massiccio piano di aiuti statunitensi per aiutare la ripresa economica dell'Europa. Il secondo estratto in questo capitolo è intitolato "Osservazioni dell'onorevole George C. Marshall, Segretario di Stato, all'Università di Harvard il 5 giugno 1947". Questo discorso è pubblicato nel documento del 1972 Foreign Relations of the United States (FRUS), Volume III, 1947: The British Commonwealth; Europa. Il piano proposto divenne rapidamente noto come Piano Marshall.

Il terzo estratto in questo capitolo è tratto dal "Messaggio speciale al Congresso sulla minaccia alla libertà dell'Europa, 17 marzo 1948". Questo messaggio è pubblicato in Documenti pubblici dei presidenti degli Stati Uniti: Harry S. Truman, dal 1 gennaio al 31 dicembre 1948. Il messaggio è stato consegnato al raduno del Congresso affinché approvasse il Piano Marshall.