Coniglio di Brer

Nazionalità / Cultura

African American

Pronuncia

brehr RAB-it

Nomi alternativi

Nessuna

Appare in

Il Zio Remo serie

Lignaggio

Nessuna

Panoramica del personaggio

Brer Rabbit è il personaggio principale dei racconti di Uncle Remus scritti da Joel Chandler Harris (1848-1908). Come un imbroglione, un personaggio malizioso noto per la capacità di ingannare, Brer Rabbit sconfigge in astuzia animali più grandi e più forti, come Brer Fox e Brer Bear. Molte storie su Brer Rabbit hanno avuto origine nel folklore africano e sono state portate in America da schiavi africani.

Forse la storia di Brer Rabbit più famosa è quella su Brer Rabbit e il bambino di catrame. In questo racconto, Brer Fox crea una figura a grandezza naturale con il catrame appiccicoso e la mette sulla strada nella speranza di catturare Brer Rabbit con essa. In effetti, quando Brer Rabbit arriva e saluta il bambino del catrame più volte senza ottenere una risposta, si arrabbia abbastanza da colpire il bambino del catrame. La sua mano si blocca nel catrame e non riesce a scappare.

Brer Fox tira fuori Brer Rabbit dal catrame, con l'intento di fargli del male. Propone diversi modi per sbarazzarsi di Brer Rabbit, e Brer Rabbit fa finta di accettare ogni opzione, ma aggiunge una supplica ogni volta che Brer Fox non lo getti in una macchia di radica vicina. Pensando che la macchia di radica doveva sicuramente essere il peggior destino di tutti se Brer Rabbit fosse disposto a essere ucciso in qualsiasi altro modo, Brer Fox lanciò il coniglio nella macchia di radica. Brer Rabbit lo aveva ingannato, tuttavia, perché, mentre schernisce Brer Fox dopo essere fuggito, "Sono nato e cresciuto nella macchia di radica".

Coniglio di Brer nel contesto

Dopo essere nato in racconti orali afro-americani, Brer Rabbit divenne uno dei personaggi principali dei libri di Uncle Remus, scritti negli anni 1880 e 1890 dal giornalista meridionale Joel Chandler Harris. I libri hanno portato le storie a un pubblico completamente nuovo, ma hanno anche generato polemiche. Poiché i racconti erano tratti dal folklore afroamericano, Harris, un uomo bianco, fu accusato di aver rubato i miti e di spacciarli come sue creazioni. Inoltre, verso la metà del ventesimo secolo l'uso da parte delle storie del dialetto del profondo sud e lo stereotipo umiliante del negro compiacente come si vede nel personaggio del narratore zio Remo offendevano molte persone.

Temi e simboli chiave

Le storie di Brer Rabbit sono generalmente storie di imbroglioni e coinvolgono Brer Rabbit che si mette nei guai a causa del suo egoismo o della sua natura maliziosa. Deve quindi usare la sua intelligenza per tirarsi fuori dai guai.

Brer rabbit nell'arte, nella letteratura e nella vita di tutti i giorni

Diverse storie di Brer Rabbit e dei suoi amici sono state combinate e adattate nel film d'animazione Disney Song of the South, pubblicato nel 1946. I personaggi possono essere visti anche nelle attrazioni di Splash Mountain nei parchi di divertimento di Disneyland e Walt Disney World.

Leggere, scrivere, pensare, discutere

Alcune persone pensano che Joel Chandler Harris abbia preso le storie di Brer Rabbit dal folklore afroamericano e le abbia vendute erroneamente come sue. Pensi che sia accettabile per una persona scrivere la propria versione di un racconto popolare o di un mito e poi venderla? E gli autori moderni che creano le proprie versioni di fiabe o miti greci? Secondo te, i miti appartengono solo alla cultura che li crea?