Congresso provinciale del Massachusetts

Congresso provinciale del Massachusetts. 1774. Il Massachusetts Government Act del 20 maggio 1774 ha praticamente annullato la Carta del Massachusetts del 1692. Ha privato l'Assemblea generale (la camera bassa del Tribunale) del suo diritto statutario di eleggere il Consiglio (la camera alta) e ha stabilito che, con effetto Il 1 ° agosto, i membri del Consiglio sarebbero stati nominati dal re e avrebbero ricoperto l'incarico a suo piacimento. In conformità con gli ordini del re, il maggiore generale Thomas Gage (governatore reale del Massachusetts e comandante in capo britannico in Nord America) spostò la sede del governo del Massachusetts a Salem, dove il 17 giugno l'Assemblea si riunì per protestare contro il suo allontanamento da Boston. Dopo aver chiuso la porta per impedire che l'ordine di Gage di sciogliere la legislatura abbia effetto, l'Assemblea propose che un congresso di delegati di tutte le colonie continentali nordamericane si tenesse a Filadelfia all'inizio di settembre 1774 per concordare una risposta collettiva a queste violazioni di governo. L'Assemblea ha prontamente eletto cinque delegati per rappresentare il Massachusetts.

Poche settimane dopo Gage nominò trentasei membri al consiglio del governatore, i cosiddetti consiglieri mandamus perché nominati da un mandato di mandamus. Undici rifiutarono immediatamente di prestare servizio e gli altri subirono una tale pressione pubblica che furono costretti a rifugiarsi a Boston. Il 1 ° settembre, lo stesso giorno in cui ha inviato 250 soldati per sequestrare la polvere da sparo del governo dalla polveriera di Cambridge, Gage ha chiesto che il Consiglio e l'Assemblea generale si incontrassero in un tribunale generale a Salem il 5 ottobre. Sgomento per l'enorme affluenza di cittadini armati che hanno risposto al suo sequestro della polvere, e incapace nei giorni successivi di trovare un mezzo per zittire la provincia, Gage il 28 settembre ha ritirato la convocazione perché si è reso conto che i suoi consiglieri latitanti non sarebbero stati ammessi. partecipare. Gli oppositori del Government Act scelsero di presumere che Gage non avesse il diritto di annullare la sua convocazione per l'assemblea di riunirsi, quindi la maggioranza delle città intorno alla colonia elesse delegati a quell'organismo, che erano seduti a Salem nella data annunciata, il 5 ottobre. Gage ha fatto in modo di non apparire, e dopo due giorni i delegati si sono aggiornati a Concord, dove l'11 ottobre si sono organizzati in un congresso provinciale ed hanno eletto John Hancock presidente di questo organo extralegale. Il Congresso provinciale da allora in poi operò come governo di tutto il Massachusetts al di fuori di Boston controllata dagli inglesi.