Confederazione Powhatan

Confederazione Powhatan, un capo supremo nella pianura costiera della Virginia, chiamato per il suo leader al tempo della colonizzazione inglese. Powhatan aveva ereditato la guida di un gruppo di sei tribù nel XVI secolo e nel 1607 espanse la sua autorità a più di trenta tribù. Gran parte di questa espansione avvenne per conquista. I Powhatan avevano un sistema di doppia leadership con un "capo della pace" responsabile degli affari interni e un "capo della guerra" per gli affari esterni, compresa la guerra. C'era anche un potente consiglio, che includeva sacerdoti e altri consiglieri. Powhatan guidò la confederazione da prima del 1607 al 1617; dopo di che il capo della guerra Opechancanough fu più visibile, sebbene un fratello, Itoyatin, succedette a Powhatan come capo della pace.

La regione della Confederazione Powhatan era chiamata Tsenacommacah. Il suo nucleo si trovava nell'area compresa tra i fiumi James e Mattaponi nella pianura costiera interna; altri territori, ciascuno con il proprio capo e villaggi, erano prevalentemente ad est di quest'area. Tutti questi capi costituenti hanno reso omaggio a Powhatan come capo supremo. A nord ea sud c'erano altri gruppi non facenti parte della confederazione ma culturalmente e linguisticamente simili. La linea di caduta geografica che attraversava la moderna Richmond, Virginia, costituiva un confine occidentale attraverso il quale c'erano altri gruppi che parlavano lingue diverse; si sa relativamente poco di quelle persone.

I Powhatan vivevano in villaggi, molti fortificati, che potevano avere più di mille abitanti, anche se la maggior parte erano poche centinaia o più piccoli. La vita quotidiana degli abitanti dei villaggi includeva agricoltura, pesca, caccia e raccolta di risorse selvatiche. Parallelamente alla loro organizzazione politica, la cosmologia Powhatan presentava due potenti divinità e un numero di poteri spirituali minori. I maschi Powhatan si sono legati a questi manitus attraverso il huskanaw, un rituale di ricerca della visione e le loro vite sono state plasmate dal particolare manitu con cui hanno condiviso una connessione personale. Capi, sacerdoti e curatori avevano accesso ai più potenti manitus, ma la maggior parte dei Powhatan poteva attingere personalmente al regno spirituale; le donne avevano una spiritualità innata legata alla loro capacità riproduttiva.

I Powhatan erano vitali per la colonia inglese della Virginia nei suoi primi anni. Le differenze culturali precludevano la comprensione, e ciascuno vedeva l'altro come inferiore, ma per alcuni anni la colonia di Jamestown sopravvisse grazie al cibo scambiato (o rubato) ai Powhatan. Nell'inverno 1607-1608, Powhatan tentò di adottare la colonia inglese attraverso il ben noto rituale in cui la figlia di Powhatan Pocahontas salvò simbolicamente il capitano John Smith; nell'ottobre 1608, gli inglesi tentarono di incoronare Powhatan come subordinato al loro re.

Sebbene i Powhatan tollerassero gli inglesi per i loro beni desiderabili, per tutta la prima metà del diciassettesimo secolo dovettero tentare violente correzioni per quelle che vedevano come azioni inappropriate dei coloni. I coloni hanno anche risposto con violenza a quelle che consideravano azioni inappropriate dei Powhatan. Il matrimonio di Pocahontas e John Rolfe nel 1614 portò una certa pace nella zona, ma Pocahontas morì all'inizio del 1617 durante una visita in Inghilterra. Guidati da Opechancanough, i Powhatan condussero attacchi su larga scala alla colonia nel 1622 e di nuovo nel 1644; dopo quest'ultimo, Opechancanough fu catturato e ucciso. Il trattato del 1646 fu firmato dal "re degli indiani" Necotowance, ma a quel punto la Virginia era saldamente controllata dagli inglesi ei Powhatan erano degli "indiani tributari" dipendenti confinati in riserve designate.

Durante il diciottesimo e il diciannovesimo secolo, i discendenti degli indiani Powhatan rimasero nella Virginia orientale, ma erano relativamente invisibili, tranne i discendenti di Pocahontas, che erano una parte orgogliosa della società bianca. Alla fine del diciannovesimo secolo, i Powhatan iniziarono la lunga lotta per il riconoscimento. L'antropologo Frank Speck ha promosso la loro causa a partire dal 1919 e si è opposto alle politiche razziste dirette contro di loro. Ha aiutato una rinascita della "Confederazione Powhatan" negli anni '1920; un altro fu tentato intorno al 1970. Anche se queste confederazioni riorganizzate non durarono, le singole tribù continuarono sia nelle due riserve sopravvissute che in diverse altre comunità. Sebbene nel ventunesimo secolo mancassero del riconoscimento federale, la maggior parte fu riconosciuta dallo stato della Virginia.

Bibliografia

Gleach, Frederic W. Powhatan's World e Colonial Virginia: A Conflict of Cultures. Lincoln: Pressa dell'Università del Nebraska, 1997.

Rountree, Helen C. Gli indiani Powhatan della Virginia: la loro cultura tradizionale. Norman: University of Oklahoma Press, 1989.

---. Il popolo di Pocahontas: gli indiani Powhatan della Virginia attraverso quattro secoli. Norman: University of Oklahoma Press, 1990.

Speck, Frank G. Capitoli sull'etnologia delle tribù Powhatan della Virginia. New York: Heye Foundation, 1928.

Frederic W.Gleach