Commercio di rum

Il commercio del rum iniziò nelle colonie del New England nel diciassettesimo secolo e presto divenne vitale per l'esistenza di un popolo incapace di produrre colture di base oltre alle fattorie di sussistenza. Poiché le industrie del legname e della pesca del New England non erano in grado di trovare mercati sufficienti in Inghilterra, i commercianti cercarono un mercato nelle colonie delle Indie occidentali. Lì, legname e pesce venivano scambiati con la melassa, il prodotto principale delle isole. La melassa, a sua volta, è stata trasformata in rum, diventando una delle prime industrie del New England.

Il commercio del rum divenne parte di un "commercio triangolare" tra il New England, le Indie occidentali e la Gold Coast africana che mantenne la prosperità delle colonie settentrionali per tutto il diciottesimo secolo. In questo commercio triangolare, la melassa veniva inviata nel New England, il rum in Africa e gli schiavi nelle Indie occidentali.

Le colonie del New England entrarono presto in conflitto con la Gran Bretagna per il commercio di rum poiché i commercianti trovarono più redditizio trattare con francesi, olandesi e spagnoli che con gli inglesi. Il parlamento britannico tentò, attraverso il Molasses Act del 1733, di limitare il commercio al di fuori dell'impero imponendo dazi elevati sulla melassa non britannica importata nel New England. Questa legislazione è stata costantemente elusa e il contrabbando è diventato una pratica accettata.

Nel 1763 il conflitto sulle importazioni di melassa raggiunse proporzioni di crisi, soprattutto a causa della guerra tra Gran Bretagna e Francia. Il Parlamento ha approvato lo Sugar Act, una versione più forte del Molasses Act, che ha tentato di far rispettare i doveri attraverso l'uso della marina britannica, la nomina di commissari doganali e l'emissione di ordini di assistenza. L'opposizione aumentò vertiginosamente e, nel 1763, il contrabbando era considerato dai New England come un esercizio patriottico.

Bibliografia

Loades, DM Impero marittimo inglese: marinaio, commercio e politica 1490–1690. New York: Longman, 2000.

McCusker, John. Rum e la rivoluzione americana: il commercio di rum e la bilancia dei pagamenti delle tredici colonie continentali. New York: Garland, 1989.

Sicuro, Peter, ed. Engines of Enterprise: An Economic History of New England. Cambridge, Mass .: Harvard University Press, 2000.

RogerBurlingame/hs